Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Lavoratori senza stipendio. Il caso delle grotte in assise

Lo striscione di protesta affisso nei mesi scorsi dai lavoratori all’entrata delle grotte

0

Lavoratori senza stipendio. Il caso delle grotte in assise

Pastena

Conclusa l’emergenza profughi, la minoranza chiede la convocazione di un consiglio comunale per discutere della situazione economica e giuridica dei dipendenti delle Grotte. I rappresentanti dell’opposizione Simona Savone, Antonello De Angelis e Patrizio Marzella riaccendono i riflettori sulla lunga vertenza che coinvolge ormai da molti mesi i lavoratori e le loro famiglie. La richiesta della minoranza è datata 10 agosto e invita l’amministrazione a convocare l’assise entro venti giorni.

Quella dei dipendenti addetti al complesso speleologico sembra un'odissea senza fine, in particolare per il sofferto passaggio alle dipendenze del Parco e soprattutto per il mancato pagamento degli stipendi arretrati, problema quest'ultimo che ha indotto i lavoratori ad incrociare le braccia. Uno sciopero che è ancora in atto nei fine settimana e che si protrarrà per tutto il mese di agosto. Sulla loro caso la consigliera Savone aveva già scritto al sindaco Arturo Gnesi a luglio per avere spiegazioni.

Nei giorni scorsi il primo cittadino ha risposto che «è stato perfezionato l'iter amministrativo per il passaggio dei dipendenti del consorzio nei ruoli dell'ente Parco e che si tratta di un passaggio che non modifica né le condizioni economiche né quelle giuridiche dei lavoratori».

Di fatto, però, i lavoratori sono senza stipendi e in sciopero. Da qui la richiesta di portare la questione in aula consiliare e chiarire le ragioni della lentezza con cui procede l’iter rispetto agli impegni assunti con i lavoratori stessi. Le carte dovrebbero essere a posto, ma i lavoratori continuano a non essere pagati.

Lo sciopero inevitabilmente compromette l'accoglienza dei turisti e la straordinaria risorsa economica rappresentata dalle grotte soffre, registrando dati deludenti rispetto al boom di visitatori tipico del mese di agosto.

I lavoratori sono amareggiati, mentre col passare dei mesi le difficoltà vissute fino ad oggi si trasformano in vere e proprie emergenze economiche familiari. I ripetuti impegni disattesi fanno sì che per loro questo sia un Ferragosto molto amaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400