Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Rifiuta l'alcol test Denunciato dai carabinieri
0

Entrano in chiesa e rubano le offerte

Ferentino

Furto sacrilego, rubate le offerte nella chiesa di Madonna di Fatima, in via Casilina, nella zona del campo sportivo. I malviventi si sono intrufolati all’interno del luogo di culto dopo aver forzato il portone. Sull’accaduto indagano i carabinieri della locale stazione.

Una notizia che ha destato sconcerto tra i fedeli. Pochi giorni fa un’altra chiesa è stata presa di mira, quella annessa al Convento Santa Chiara delle suore di clausura, in via Antica Acropoli, ma in quel caso il ladro è stato “smascherato” dai militari e arrestato in flagranza di reato. A finire nella rete dell’Arma un giovane di 23 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi. Avrebbe compiuto il gesto per procurarsi soldi per soddisfare le sue esigenze di tossicodipendente.

Il giovane è stato sorpreso dai militari operanti mentre tentava di asportare oggetti di valore e denaro custodito in chiesa. La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari e gli arnesi da scasso sottoposti a sequestro. Gli uomini dell’Arma hanno ora avviato indagini per cercare di risalire all’autore o agli autori del colpo a segno nella chiesa di Madonna di Fatima.

Dunque non solo abitazioni e attività commerciali, ma anche luoghi di culto nel mirino dei ladri. Soprattutto nell’ultimo periodo si sono registrati diversi furti ai danni di attività commerciali e abitazioni, in particolare nella zona bassa della città gigliata. Un furto è stato sventato mercoledì scorso intorno all’una, all’interno del complesso ceramiche Galassi. Uno dei proprietari ha notato uno strano movimento in giardino e così ha acceso la luce, mettendo il bandito in fuga.

Danni alla recinzione e tanta paura, ma per fortuna il colpo non è stato compiuto. Raid anche in alcuni bar in via Casilina e un paio di settimane fa il furto messo a segno nell’abitazione dei proprietari del vivaio Liliana Bassani e Paglia carrelli elevatori.

In quel caso ad agire sono stati quattro banditi. Il raid è stato ripreso dalle telecamere. I cittadini tornano a chiedere maggiore sicurezza e impianti di videosorveglianza in punti strategici del territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400