Smantellate le postazioni fisse per il rilevamento della velocità sulla superstrada Sora-Cassino. Disinstallati anche i pannelli di avviso che, come da normativa, devono precedere a un’apposita distanza gli auotovelox. La rimozione si è resa necessaria perché, dal momento che la gara per il rinnovo della concessione è saltata, la ditta proprietaria si è ripresa le apparecchiature. Mentre gli automobilisti tirano un sospiro di sollievo, le casse comunali di Atina dovranno fare a meno di un cospicuo introito.

(Servizio nell'edizione del 20 agosto)