Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









E' morto don Franco Ranaldi: addio a un pezzo di storia ciociara. Comunità in lutto

Don Franco Ranaldi, era nato ad Arpino ottantadue anni fa. Aveva insegnato latino, greco e filosofia al liceo classico Tulliano

0

E' morto don Franco Ranaldi: addio a un pezzo di storia ciociara. Comunità in lutto

Arpino

Tutte le campane delle chiese di Arpino hanno suonato a lutto ieri pomeriggio per annunciare la triste notizia della morte di don
Franco Ranaldi parroco storico del paese e con una lunga carriera da docente al Liceo Tulliano. Il decesso è avvenuto alle 15.30 circa all’ospedale di Frosinone dove il religioso era ricoverato. Si stava sottoponendo a delle cure quando è sopraggiunto il decesso a causa di un male incurabile.

Don Franco aveva 82 anni ed era nato proprio ad Arpino. Dopo un periodo passato nei padri Barnabiti a Napoli ha fatto rientro al
suo paese di origine e in seguito è diventato sacerdote e parroco delle comunità di Sant’Andrea e San Vito. Quasi sessant’anni di sacerdozio e contemporaneamente ha insegnato latino, greco e filosofia al liceo classico Tulliano, divenendone un pilastro. Una quindicina di anni fa il pensionamento anche se il religioso ha sempre continuato nella sua missione nelle parrocchie e a dire messa. Fino a due mesi fa è sempre stato presente e a disposizione della comunità. I funerali avranno luogo nel pomeriggio
di oggi. La salma giungerà da Frosinone a mezzogiorno e verrà portata nella chiesa di san Michele Arcangelo. La funzione
funebre invece inizierà alle 16.30. Una scomparsa che ha rattristato fortemente tutta la cittadinanza. 

Don Franco, sempre affettuosamente chiamato Padre Franco, era molto benvoluto e apprezzato. Commozione e tanto affetto
nel ricordo del sindaco di Arpino Renato Rea: «La perdita di Padre Franco lascia un vuoto nella comunità arpinate non solo perché
perde una figura spirituale molto importante e anche perché perde un figura di riferimento apprezzata e amata da molti. Tanti i
ricordi che mi legano e ci legano alla sua figura: padre Barnabita, insegnante, maestro di vita. A lui dobbiamo alcuni dei ricordi più significativi della vita personale di ciascuno. Oltre cinquanta anni di sacerdozio, sentiremo la sua mancanza. A nome mio e dell’amministrazione le più sentite condoglianze ai sui cari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400