Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Lettera anonima nelle cassette dei cittadini. E si scatena il putiferio
0

Lettera anonima nelle cassette dei cittadini. E si scatena il putiferio

Roccasecca

Una lettera al veleno nei confronti della precedente amministrazione e piena di “aspettative” per il nuovo governo cittadino. Questa la sintesi della lettera che in questi giorni sta spuntando dalle cassette della posta dei roccaseccani.

Una lettera anonima, firmata “Ho votato per Peppe”. Parole dure e offensive nei confronti della passata amministrazione: «grazie al tuo voto - scrive il corvo rivolgendosi agli elettori roccaseccani - siamo riusciti a licenziare il vecchio sindaco e la sua quadra». Ma anche un monito per la nuova: «Adesso spetta a noi il “controllo dell’amministrazione” da subito. Non diamo nulla per scontato e, se necessario, non ripetiamo gli errori del passato...».

Parole giudicate prive di senso, che hanno subito acceso e scatenato il dibattito in città con l’intera popolazione che ha condannato il gesto, allo stesso modo è chiara la posizione del sindaco Giuseppe Sacco. «Ovviamente il sottoscritto - afferma - e l’amministrazione tutta si dissociano dall’iniziativa».

Una missiva che lascia il tempo che trova con velate minacce e pesanti offese che, per il vice sindaco Valentina Chianta, deve essere solo buttata nel cestino. «Il tempo delle elezioni si è ormai concluso e, sebbene l’inno alla trasparenza sia sempre nobilmente valido, è paradossale che diventi la bandiera di chi ironicamente sceglie l’anonimato anziché firmarsi come mittente, spacciandosi probabilmente per un nostro elettore. Ci dissociamo fermamente da questa iniziativa - commenta la Chianta rivolgendosi ai roccaseccani - incitandovi a cestinare la lettera e a seguirci nelle sedi più opportune, durante i consigli comunali per esempio, e a non dare seguito ad ulteriori polemiche che alimenterebbero solo la volontà del mittente a reiterare nel gesto».

Un gesto vile condannato anche dal consigliere di minoranza e figlia dell’ex sindaco, Gabriella Giorgio: «Questa è l’ennesima dimostrazione di inciviltà che Roccasecca sta subendo in questi giorni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400