Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Motociclista investito da un cinghiale: paura a bosco Faito

La moto di Luciano a terra dopo l’impatto con il cinghiale

0

Scontro tra un motociclista e un cinghiale: paura a bosco Faito

Ceccano

Un motociclista si scontra con un cinghiale. Sono circa le 10 di domenica scorsa, il signor Luciano titolare di una nota autofficina in via Anime Sante, sta facendo una passeggiata in via Passo del Cardinale all’altezza del civico148-180 e mai si sarebbe aspettato di essere “investito” da un cinghiale. In effetti lungo quella strada non ci sono cartelli che allertino in tal senso: “Stavo facendo una passeggiata con la moto, quando ho visto spuntare dalla vegetazione un cinghiale. È stata una frazione di secondo e mi sono ritrovato a ruzzolare a terra con lui e la moto.Ci siamo spostati dal punto di impatto di una ventina di metri o forse più. Mi sono alzato. Anche lui. Si è messo di fronte a me guardandomi. Ho avuto paura che mi caricasse tanto che mi sono tolto il casco per difendermi. Invece si è girato ed è tornato nel bosco - racconta Luciano ancora un po’ sotto choc per l’inaspettata disavventura”.

Insieme ai carabinieri del nucleo radiomobile di Frosinone è intervenuto il 118 che ha medicato Luciano sul posto. Fortunatamente per lui nessuna frattura ma molte escoriazioni e tanto spavento, oltre a una prognosi di otto giorni. Sembrerebbe, come raccontano alcuni residenti, che l’attraversamento dei cinghiali in cerca di cibo non sia un evento episodico e in molti si dicono preoccupati.

Il 6 luglio scorso nella sede della Coldiretti c’è stato un incontro con l’assessore regionale Hausmann che ha illustrato la bozza del nuovo regolamento per la caccia al cinghiale, e la volontà da parte della Regione di riassegnare alla polizia provinciale le deleghe per la gestione della fauna selvatica: “Ci sono le linee guida e l’importo finanziario. Ora bisogna stipulare le convenzioni con le polizie provinciali - spiega Magliocchetti, delegato provinciale alle politiche agricole - Dovrà farlo il direttore del settore agricoltura della Regione Ottaviani. Mi sono permesso di suggerire due criteri: iniziare dalle province che hanno un maggior numero di polizia provinciale, quindi Frosinone che ha 24 agenti e dai territori con maggiore criticità (Frosinone e Viterbo, ndr). La volontà c’è ma ad oggi nulla è ancora stato firmato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400