Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Lavoro, lampo nel buio Aumenta l'occupazione stabile
0

Lavoro, lampo nel buio
Aumenta l'occupazione stabile

Provincia

In provincia di Frosinone crescono i contratti a tempo indeterminato e diminuiscono quelli a tempo determinato.

I dati dei Centri per l’Impiego sono chiari: nel primo semestre del 2014 i contratti a tempo indeterminato erano stati 6.638, mentre quest’anno ne sono stati avviati 8.615. Un aumento del 29,78%.

Mentre, sul versante del tempo determinato c’è stata una flessione pari al - 24,26%: 22.678 nel primo semestre dell’anno scorso, 17.176 adesso. Crollano invece i contratti di apprendistato, con una differenza percentuale che arriva al - 30,91% (erano 799 dodici mesi fa, sono scesi a 552). Stesso discorso per i co.co.pro, i contratti di collaborazione a progetto: da 1.942 sono scesi a 1.589, con un - 18,18%. Balzo in avanti prodigioso (+ 213,22%) per il tirocinio: da 870 a 2.725.

Cifre che indubbiamente riflettono anche le novità normative contenute nel Jobs Act, soprattutto per quanto riguarda i contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti. Per quanto concerne le varie aree geografiche, va segnato che i maggiori aumenti dei contratti a tempo indeterminato si sono registrati nella zona di Anagni (60,50%), seguita da Cassino (48,43), Frosinone (20,03% e Sora (12,59%).

Positivo anche il saldo tra assunzioni e licenziamenti nei primi sei mesi dell’anno in provincia di Frosinone. Sempre restando ai contratti a tempo indeterminato, 8.615 le assunzioni, 6.211 i licenziamenti: + 38,71%. Per i contratti a tempo determinato, 17.176 le assunzioni, 15.004 i licenziamenti: + 14,48%.

Segnali indubbiamente positivi, anche se sul versante della disoccupazione la situazione resta molto critica in provincia di Frosinone. Gli iscritti ai Centri per l’Impiego al 12 agosto scorso risultavano essere 123.792, dei quali 67.042 donne e 56.750 uomini. Su una popolazione residente che non raggiunge le 500.000 persone il dato è indubbiamente pesante.

In autunno in provincia di Frosinone partirà la produzione del nuovo modello dell’Alfa nello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano. Mentre nell’area nord si punta sulla reindustrializzazione dell’area ex Videocon. Quella sul lavoro resta la più importante sfida da vincere per un territorio che in questi anni è stato letteralmente sferzato da una crisi che ancora “morde”. Con effetti pesanti pure sul versante degli investimenti e dei consumi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400