Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Due treni soppressi in due giorni, ma la comunicazione arriva in ritardo
0

Due treni soppressi in due giorni, ma la comunicazione arriva in ritardo

Frosinone

Estate può essere sinonimo di spensieratezza, vacanze, belle giornate. Forse per gli altri, ma non per i pendolari della Fl6, la tratta che collega Roma a Cassino e che da sempre rappresenta fonte di disagio per chi deve recarsi a diversi chilometri dalla propria abitazione per lavorare. Nonostante da qualche anno siano migliorate le condizioni di viaggio, sono ancora diversi i disguidi che si possono incontrare quotidianamente sui treni regionali.

In particolare, l’associazione “Roma-Cassino Express”, che cerca di tutelare gli utenti della tratta, ha segnalato casi su cui vale la pena soffermare la propria attenzione e che negli ultimi giorni hanno visto il susseguirsi di stravolgimenti al limite del possibile. Il primo evento segnalato è quello del regionale veloce 7549 delle 17.07 di mercoledì 19, quando, dopo quaranta minuti di attesa, è stata comunicata la soppressione della corsa a causa di una porta fuori uso. Quindi, oltre il danno anche la beffa, perché gli unici due utili sarebbero stati quelli delle 17.42 o delle 18.07.

 La stessa situazione si è ripresentata il giorno successivo, quando per il regionale veloce 2497 delle 19.07 per Caserta sono stati segnalati dieci minuti di ritardo che poi si trasformano, cinquanta minuti dopo, in cancellazione. Gianfranco Picozzi, della RCExpress, ha sottolineato, inoltre, la sostituzione di un servizio che si era sempre rivelato utile. Si tratta di “Luceverde Lazio”, al cui posto oggi si trova “Astral”. A detta degli utenti, però, la compensazione non ha prodotto risultati positivi, perché il sistema si è rivelato meno efficiente dell’altro strumento, ma soprattutto meno reattivo alle repentine comunicazioni del servizio regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400