Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









ESCLUSIVA - La testimonianza di Giulia, a bordo dell'auto travolta dai malviventi
0

ESCLUSIVA - La testimonianza di Giulia, a bordo dell'auto travolta dai malviventi

Monte San Giovanni Campano

A bordo dell’auto travolta dai malviventi c’era Giulia Iafrati. La giovane monticiana tornava a casa da Isola del Liri dopo una dura giornata di lavoro. Giulia, 20 anni ancora da compiere, si è trovata faccia a faccia con la banda del bancomat senza nemmeno rendersi conto di quello che stava accadendo.

«Tornavo da lavoro a casa –ha raccontato ancora dolorante dopo una notte trascorsa al Pronto soccorso dell’ospedale di Sora- e proprio mentre ero in auto ho sentito un rumore di ferro sull’asfalto e ho iniziato a rallentare. Ad un certo punto mi sono vista il furgone che mi veniva incontro. Così mi sono fermata del tutto per paura di essere travolta. Invece chi era alla guida ha proseguito dritto verso Castelliri, ma ad un certo punto il bancomat si è sganciato ed è finito contro la mia macchina. Ho provato anche a chiedere aiuto. Il secondo furgone, quello chiuso, si è fermato proprio davanti a me. Gli uomini al suo interno mi hanno guardato e sono scappati via. Avevano il viso coperto e non li ho riconosciuti. Intanto il cassonato continuava a zigzagare verso Isola. Spaventata ho subito chiamato mio padre. Dei ragazzi in piazza avevano già allertato i carabinieri e nel giro di qualche istante è arrivata anche un‘ambulanza. Sono finita all’ospedale di Sora dove mi hanno riscontrato contusioni multiple. Per fortuna non ho nulla di rotto, solo dolore al torace, al ginocchio e al collo dovuto all’impatto con la cinta e l’airbag. Sono tornata a casa verso mezzogiorno, ma non ho ancora dimenticato quei momenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400