Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Cinghiali e randagi senza freno: è strage di animali domestici. Adesso è allarme

Foto d'archivio

0

Cinghiali e randagi senza freno: è strage di animali domestici. Adesso è allarme

Anagni

Cinghiali devastano i campi di Tufano e cani selvatici sbranano pecore. La notte scorsa un branco di cinghiali, sceso dalle colline di
Porciano, ai confini del parco che dà sul lago di Canterno, ha distrutto i campi coltivati a granturco all’estremità della contrada di Tufano, ad Anagni. Intanto, a pochi chilometri di distanza i belati disperati di decine di pecore segnalavano il compiersi di un’altra tragedia. Un folto gruppo di predatori, potrebbe essersi trattato di cani inselvatichiti ma c’è chi giura che fossero lupi, aveva assalito un piccolo gregge ricoverato dentro un recinto in località Faito. Al termine dell’aggressione, particolarmente cruenta, sul terreno restavano alcune pecore, sgozzate e martoriate. Una scena macabra e raccapricciante. I due cani che solitamente accudiscono il gregge durante l’assenza del proprietario e nelle ore notturne si erano allontanati, forse spaventati dal branco di cinghiali. La raccolta differenziata, con la scomparsa dei cassonetti un tempo risorsa preziosa per la selvaggina, contribuisce a rendere affamati gli animali che non possono contare sull’aiuto pur involontario dell’uomo, con conseguenze molto gravi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400