Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Da giorni senz'acqua: ora è vera emergenza
0

Da giorni senz'acqua: ora è vera emergenza

Castelforte-Santi Cosma e Damiano

Castelforte e Santi Cosma e Damiano colpiti dalla grande sete. La mancanza dell’acqua che si protrae da giorni sul territorio dei due Comuni, ha portato il sindaco di Santi Cosma e Damiano a diffidare Acqualatina, cosa che ha fatto ieri anche il primo cittadino di Castelforte Giancarlo Cardillo. Come se non bastasse presso il Comune sancosmese il Comitato Attivisti-Meetup locale, in concomitanza con l'incontro col sindaco Vincenzo Di Siena, si è reso protagonista di un flash mob.

Il comitato ha consegnato sette proposte elaborate assieme ai cittadini, due delle quali si augurano vengano accolte. Il comitato propone l’estensione ai comitati e alle associazioni la possibilità di agire in qualità di organi di controllo in rappresentanza dei cittadini. «Poter verificare – continua la nota - in corso d’opera il luogo del guasto con successivo rilascio di relazione tecnica dell'intervento da parte degli operatori di Acqualatina. L'altro punto riguarda l'assicurazione di un servizio di trasporto d'acqua per le persone affette da grave patologia, nonché ai cittadini non automuniti e in avanzato stato di età».

Le altre riguardano l'emissione di note di credito circa la fatturazione nei mesi estivi, commisurate alla frequenza e durata dei disagi. Inoltre eventuali interruzioni del flusso idrico avvengano di concerto col Comune, il servizio sostitutivo dovrà essere più ampio (4 punti) e le istanze di reclamo trovino riscontro concreto entro 30 giorni come previsto dalla carta dei servizi di Acqualatina. A Castelforte, dopo gli interventi dei giorni scorsi, il sindaco Cardillo ha diffidato Acqualatina affinché provveda all'esatto adempimento dell'obbligazione di fornitura dell'acqua pubblica,quale bene essenziale al cittadino. Il sindaco ha anche comunicato che nel caso del protrarsi di questa situazione, ai sensi degli articoli del codice civile, “si provvederà, ad interrompere l'obbligazione di pagamento del corrispettivo del servizio sino a quando non tornerà regolare l'erogazione dell'acqua potabile”.

Con la stessa diffida il sindaco ha fatto presente all’ente idrico che se “non porrà rimedio a tali disservizi, verrà interessata l’A.G., sia per ciò che attiene eventuali condotte penalmente rilevanti, che profili di responsabilità contrattuale, ai quali seguiranno azioni risarcitorie in sede civile”. Inoltre, sempre ieri mattina, Cardillo ha informato il Prefetto di Latina dello stato della situazione a Castelforte e delle azioni intraprese con preghiera di intervenire in merito. Rimarcando anche eventuali possibili problemi di ordine pubblico per l’esasperazione dei cittadini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400