Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Equitalia, in arrivo duemila cartelle in provincia
0

Equitalia, in arrivo duemila cartelle in provincia

Frosinone

Nelle prossime settimane in provincia di Frosinone saranno consegnati 2.136 avvisi da parte di Equitalia. Ma si tratta del progetto “cartella amica”, che prevede la possibilità di rateizzare il proprio debito in rate personalizzate. Da un minimo di un anno a un massimo di sei. Il progetto è parametrato sui debiti che vanno da 600 a 50.000 euro. All’interno delle cartelle ci sarà un modulo che dovrà essere compilato scegliendo la soluzione di pagamento preferita. In tutta Italia il progetto vede 300.000 cartelle.

Nel Lazio ci saranno 27.676 avvisi, 22.291 dei quali concentrati soltanto a Roma. La Capitale è preceduta da Milano (47.170) e seguita da Napoli (18.521). Per quanto riguarda invece le Regioni, in testa c’è la Lombardia (83.606 cartelle), poi l’Emilia Romagna (41.815), la Toscana (39.048), la Campania (28.538) e quindi il Lazio. Un progetto voluto dall’amministratore delegato di Equitalia Ernesto Maria Ruffini, che al Corriere della Sera ha dichiarato: «Quando arriva una busta col logo Equitalia non scattano mai sorrisi. A volte l’impatto può essere profondamente negativo e la non conoscenza di alcuni strumenti che vengono incontro al contribuente, può provocare angoscia o confusione. Abbiamo voluto inserire nella cartella uno strumento semplice in cui sono indicate le varie possibilità per poter pagare a rate il proprio debito».

Va detto che i destinatari sono contribuenti che non hanno attivato prima un piano di rateizzazione con Equitalia. Dunque, da 12 a 72 rate. Il piano “Cartella Amica” è iniziato nel 2015, con l’obiettivo dichiarato di semplificare i rapporti tra fisco e utente. Fra le altre cose i numeri dicono che lo scorso anno Equitalia ha riscosso in tutto 8,2 miliardi di euro, con un + 11,2% rispetto al 2014. La metà di queste entrate è arrivata proprio grazie ai piani di rateizzazioni. Una volta che il contribuente avrà deciso quale soluzione di pagamento adottare, potrà comunicare la propria scelta con una mail certificata oppure con una raccomandata postale.

Nei mesi scorsi Equitalia ha assunto altre iniziative, a cominciare dalla sospensione del pagamento delle quote durante il periodo natalizio e ferragostano. Senza dimenticare la riduzione della rata minima da 100 a 50 euro e lo stop al fermo amministrativo per quelli che decidono di rateizzare il proprio debito. Si continua lungo questa strada. Sempre il Corriere della Sera: «Si tratta di un percorso di semplificazione che aiuta i cittadini a rimediare magari a piccoli errori compiuti nel 730. Insieme alla cartella, Equitalia farà recapitare proprio il piano di rateazione, un modulo scritto in maniera semplice e non in “burocratese”, grazie al quale si potrà scegliere come e in quante rate pagare». Nella regione Lazio la provincia di Frosinone è terza per numero di “cartelle amiche”: dopo Roma infatti c’è la provincia di Latina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400