Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Partenza col botto per l'Alfa Giulia: all'esordio è già nella top ten
0

Partenza col botto per l'Alfa Giulia: all'esordio è già nella top ten

Piedimonte San Germano

La nuova berlina del Biscione Alfa Romeo Giulia prodotta nello stabilimento di Piedimonte San germano parte subito col botto. A un anno esatto dalla presentazione ad Arese, lo scorso 28 maggio ha fatto il suo esordio sul mercato e il bilancio del primo mese fa ben sperare. Venerdì sono stati comunicati i primi dati ufficiali di vendita della nuova vettura con cui la casa di Arese tenta il rilancio nel segmento premium del mercato auto dopo anni difficili. L’obiettivo delle 400 mila immatricolazioni annue è difficile da raggiungere ma con una partenza così tutto è possibile.

Nel primo mese sul mercato Giulia in Italia ha venduto già circa 800 unità, risultando fin da subito come una delle berline del segmento ‘D’ più vendute nel nostro paese. Si tratta di numeri importanti che ovviamente mettono di buon umore i vertici del Biscione e più in generale i top manager del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Basti pensare che già negli scorsi giorni, quando ancora questi numeri non erano stati ufficializzati, Sergio Marchionne, numero uno del noto gruppo automobilistico di cui la casa di Arese fa parte, a fatica aveva trattenuto tutta la propria soddisfazione per questo esordio in concessionaria della Giulia, che a detta del numero uno di Fiat Chrysler è andato oltre le più rosee aspettative.

In questa maniera la nuova Alfa Romeo Giulia è riuscita sin dal primo mese ad entrare subito nella Top 10 delle automobili più vendute nel segmento D del mercato auto. Una categoria guidata attualmente della berlina tedesca Audi A4, che ha piazzato nel nostro paese in questo mese di giugno poco più di 1.200 unità. Guardando a questi primi dati possiamo indubbiamente affermare che per la nuova berlina del Biscione Alfa Romeo Giulia non è poi così impossibile raggiungere la vetta della sua categoria nel corso dei prossimi mesi.

Bene il primo semestre di Fca

Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a giugno 2016 il mercato italiano dell’auto totalizza 165.208 immatricolazioni, con una crescita dell’11,9% rispetto allo stesso mese del 2015. Il consuntivo del semestre si attesta a 1.041.854 immatricolazioni, il 19,1% in più rispetto ai volumi del primo semestre 2015. I marchi di Fca (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 47.453 unità nel mese (+13,6%) con Alfa Romeo che, trascinata da Giulia, schizza a un +34,1%. Nella prima metà dell’anno le immatricolazioni di Fca sono state 303.409, pari a un incremento del 22,13% rispetto al rimo semestre del 2015.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400