Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Morte improvvisa a ventotto anni. Paese sotto shock
0

Morte improvvisa a ventotto anni. Paese sotto shock

Posta Fibreno

Trovata morta nel suo letto dai genitori e dalla sorella preoccupati per non averla vista scendere a colazione come tutte le domeniche e anche per non sentire rumori provenire dalla sua stanza. Una morte improvvisa quanto assurda quella della giovane Selene Salvati, una bellissima ventottenne di Posta Fibreno, che da poco aveva concluso i suoi studi alla facoltà di Beni Culturali e Archeologici della Tuscia a Viterbo. Una giovane che aveva chiuso una parentesi importante e aveva tutta la vita davanti per realizzare i suoi sogni e coltivare le sue passioni.

La terribile scoperta del corpo ormai esanime è stata fatta intorno alle 9 di ieri mattina e, nonostante siano stati allertati i soccorsi del 118 e anche i carabinieri della stazione di Vicalvi, è stato subito chiaro che per la ragazza non c’era nulla da fare.

Un risveglio tristissimo per la comunità postese. La notizia ha fatto velocemente il giro del paese e in tanti, in particolare parenti e amici della giovane, sono accorsi davanti alla casa della famiglia Salvati che si trova nella parte bassa del paese, nei pressi del campo sportivo. Selene era molto conosciuta. Figlia della responsabile della ragioneria dell’Unione dei Comuni del Lacerno e del Fibreno oltre per i comuni di Vicalvi e Broccostella, un papà pensionato e una sorellina più piccola.

«Una ragazza solare e comunicativa - così la ricorda Adamo Pantano, sindaco di Posta Fibreno - Stamane (ieri mattina, ndc) mi hanno chiamato subito e sono rimasto senza parole. L’avrei dovuta sentire in mattinata per mettere a punto le ultime cose per un progetto di un campo estivo che mi aveva proposto qualche mese fa. Una notizia che ha scosso fortemente la comunità postese sia per l’età della ragazza e per le circostanze della sua morte. Un fatto assurdo che ha riportato alla mente la scomparsa improvvisa di un altro giovane, Danilo Fiorini, con cui fra l’altro c’era una parentela. Davvero non ci sono parole».

Ieri mattina il corpo della giovane è stato trasferito nella camera mortuaria del cimitero di Sora, dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Fra le ipotesi sulle cause del decesso, oltre all’arresto cardiaco, anche un possibile aneurisma. A fare chiarezza potrebbe essere l’autopsia che il magistrato potrebbe disporre.

Tante le testimonianze di affetto e cordoglio sul social network e moltissime le persone che si sono strette intorno alla famiglia Salvati in questo momento di immenso dolore per una perdità così crudele e improvvisa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400