Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Sul treno con la pistola Attimi di paura per i passeggeri

La stazione di Frosinone, foto d'archivio

0

Droga e cellulari, blitz alla stazione ferroviaria: tre denunce

Frosinone

Con la scusa di dover fare una telefonata si fanno consegnare da un minorenne il cellulare e poi svaniscono nel nulla. Non prima di avergli restituito la sim. La polizia ferroviaria di Frosinone è però riuscita a risalire subito ai presunti autori e ha denunciato tre frusinati per furto in concorso. Per uno è scattata anche la denuncia per detenzione a fini di spaccio di droga, essendo stato trovato in possesso di hashish. Il fatto è accaduto ai giardinetti della stazione e ha visto coinvolto un diciassettenne di Ceprano. Questi viene avvicinato da tre uomini. Con il pretesto di dover fare una telefonata urgente convincono il minore a prestare il cellulare. Così mentre uno finge di chiamare, gli altri due cominciano a distrarre il ragazzino in modo da portare a compimento il proprio piano. Il terzo uomo ha così tutto il tempo di togliere la carta sim dal telefonino con il chiaro intento di evitare ogni tipo di localizzazione. Dopo questa “ingegnosa” operazione i malviventi si dileguano. Il minorenne, accortosi di essere stato derubato, si dirige subito al posto Polfer della stazione per raccontare il fatto. E con il padre presenta una denuncia, fornendo la descrizione dei tre. Gli agenti hanno subito dei sospetti. E puntano le ricerche su tre individui che sono soliti aggirarsi per la stazione. A colpo sicuro gli agenti della Polfer nel giro di un’ora riescono a localizzare i tre fuggitivi. Vengono sottoposti a perquisizione personale, ma il telefonino, di marca Samsung, è già stato piazzato. Probabilmente per pochi euro. Uno dei tre viene trovato con 5 bustine di hashish e così oltre che per furto, per lui scatta anche una denuncia per droga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400