Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Eccesso di mortalità nell'area del SaccoNel capoluogo si analizzano gli effetti

Un'immagine della valle del Sacco

0

Eccesso di mortalità nell'area del Sacco
Nel capoluogo si analizzano gli effetti

Frosinone

Il nemico invisibile si annida dove non te lo aspetti, ma soprattutto dove non riesci a individuarlo.

Il nemico invisibile è l’inquinamento che volteggia nell’aria che respiriamo. Per combatterlo la prevenzione comincia sin dai banchi di scuola.
L’Associazione medici di famiglia per l’ambiente di Frosinone, consapevole della grave problematica che affligge il capoluogo, ai primi posti in Italia per numero di giorni di superamento dei limiti per le polveri sottili, ha deciso di rimboccarsi le maniche e di coinvolgere gli studenti, ma anche i propri assistiti, con una campagna di monitoraggio. Sono oltre tremila i questionari finora raccolti per valutare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sull’incremento dei casi di broncopneumopatia cronica ostruttiva e di asma. I medici sono convinti che ci sia un nesso tra l’aumento di queste patologie e la presenza in atmosfera non solo delle polveri sottili, ma anche di altre nano particelle come le polveri fini e ultrafini.
«Esiste un’emergenza contro la quale abbiamo deciso di porci con azioni concrete - spiegano i membri dell’associazione - Secondo studi dell’Organizzazione mondiale della sanità nel biennio 2002-04 nelle principali città ci sono stati oltre ottomila decessi a causa del Pm10 oltre i 20 microgrammi per metro cubo, nel 2006 sono stati seimila». Da qui la necessità di fare qualcosa anche a Frosinone dove quando si parla di polveri sottili la gente pensa solo alle domeniche ecologiche e alle giornate di stop forzoso dell’uso dell’auto. Quindi la scelta di procedere con un monitoraggio che, finora, ha coinvolto diversi istituti superiori del capoluogo e gli assistiti dei medici coinvolti nell’iniziativa. Che ora chiedono anche un sostegno diretto all’ordine dei medici. Il monitoraggio ha riguardato il Liceo classico e l’Istituto magistrale, il Liceo scientifico, l’Istituto tecnico commerciale e il Geometri, con gli studenti che hanno manifestato grande interesse al problema dell’inquinamento e dei suoi effetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400