Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La Ciociaria sta male: primato regionale di decessi per numerose patologie

Foto d'archivio

0

La Ciociaria sta male: primato regionale di decessi per numerose patologie

Frosinone

In provincia di Frosinone si muore di più rispetto alle altre province del Lazio, eccezion fatta per Roma. Dopo i dati allarmanti sui decessi per patologie tumorali, anche le statistiche sulle morti per altro genere di malattie, riconducibili a stili di vita scorretti, ad abitudini alimentari inadeguate e a un ambiente malsano, da bonificare e da ricondurre il prima possibile alla salubrità, vedono la Ciociaria davanti a Latina, Rieti e Viterbo. L’impietosa fotografia è stata scattata dal rapporto sullo stato di salute della popolazione a Roma e nel Lazio, aggiornato al 31 dicembre 2014, pubblicato in questi giorni dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale. Sulla base dei dati elaborati dal Dep Lazio emerge, ad esempio, che la Asl di Frosinone, nel periodo preso in esame 2013-2014, registra il maggior numero di decessi, tra donne e uomini, esclusa Roma e provincia, per malattie del sangue e degli organi ematopoietici: Asl Viterbo 37, Asl Rieti 24, Asl Latina 33, Asl Frosinone 69. Ed ancora, la Asl di Frosinone totalizza il maggior numero di decessi per diabete mellito (459), mentre la Asl di Viterbo 146, la Asl di Rieti 118 e la Asl di Latina 373. Un poco invidiabile primato è certificato anche nei decessi per malattie delle ghiandole endocrine e disturbi immunitari: Frosinone 538, Viterbo 196, Rieti 174, Latina 408.

«L’aspetto da sottolineare - commenta il consigliere comunale e provinciale Danilo Magliocchetti, da sempre attento alle tematiche sulla sanità e sulla salute - è che per questa particolare patologia, Frosinone pur avendo una utenza potenziale e certamente inferiore a quella pontina, registra ben 130 decessi in più rispetto a Latina. Non è una circostanza da sottovalutare a mio avviso». Ma vi è di più. La provincia di Frosinone risulta ancora tristemente primatista in negativo per i decessi per la patologie arteriose. Le morti per ipertensione arteriosa a Frosinone sono state 861 (540 donne e 321 uomini); a Viterbo 229, a Rieti 158 e a Latina 652. Per infarto nel territorio della Asl frusinate si sono registrati 444 decessi (178 donne e 266 uomini), a Viterbo 205; quelle per malattie ischemiche del cuore nella Asl di Frosinone sono state 1.131 (599 uomini e 532 donne), nella Asl di Viterbo 541, nella Asl di Rieti 418 e nella Asl di Latina 738. «Senza in alcun modo generare alcun inopportuno allarmismo - conclude Magliocchetti - ma dalla semplice lettura di tutti questi dati numerici oggettivi, non suscettibili di interpretazioni personali, a nessuno viene il dubbio, a cominciare dal Dipartimento di Epidemiologia della Regione, che qualche anomalia il territorio della provincia di Frosinone la rappresenta rispetto alle altre province del Lazio e che sarebbe il caso di intervenire, con degli studi più approfonditi, quanto meno per cercare di capire bene le cause di questi dati, per così dire, "particolari", che coinvolgono la Ciociaria?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400