Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Vertenza Multiservizi.  Sei nuove riassunzioni
0

Vertenza Multiservizi. Sei nuove riassunzioni

Frosinone

«C’è poco da fare. Il problema politico dei lavoratori oggi sotto la tenda è che sono stati oggetto di forte risentimento perché non si sono piegati alle logiche della Giunta in occasione del sacrificio della società pubblica per far posto a tante cooperative». Così qualcuno, correttamente, commentava nell’ultima udienza di una settimana fa prima della sentenza nel processo giuslavoristico che vedeva i lavoratori Multiservizi vs Nexus».

A parlare è il Comitato di lotta della Multiservizi. «Una sentenza uscita che vede vincitori i 6 lavoratori seguiti dagli avvocati dello studio Di Folco di Isola del Liri, Loredana Di Folco, Luca Esposito, con l’ausilio di Riccardo Rea, avvenuta costituzione tra ciascuno dei ricorrenti del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato dal 26/4/13 ordina alla cooperativa di ricevere le prestazioni di lavoro dei ricorrenti”. Insomma 6 reintegrazioni e ca più di 300 mila tra salari e contributi arretrati! Una sentenza che si aggiunge a quella di giugno 2015 quando anche i 29 lavoratori della Sol.Co. si videro riconoscere le stesse cose. E altri verdetti si attendono nei prossimi giorni i lavoratori nelle altre 5 cause sospese che comprende altri più di 40 lavoratori! Una sentenza emessa da un giudice diverso che testimonia ancora una volta che le questioni sollevate dai lavoratori in tutti i modi per questi lunghi anni non ultimo con la tenda sotto il comune non sono campate in aria ma stanno diventando addirittura certezze e vedono i lavoratori vittime delle scelte folli della politica. Una sentenza che adesso vedrà impegnati, come è successo con la Sol.Co., i lavoratori rincorrere la coop per tentare un accordo e farsi liquidare il dovuto. Purtroppo anche la giustizia si impiglia nei grovigli appositamente esistenti per favorire sempre e comunque le società private contro i singoli lavoratori. Non saremmo in altra maniera in uno stato capitalista. Una sentenza che rinnova le speranze dei lavoratori per una soluzione condivisa e sempre auspicata tra le parti come anche l’ultimo appello, caduto nel vuoto, alla riconvocazione della Commissione Consiliare fatto in occasione del consiglio comunale del 1° giugno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400