Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Donna muore dopo un interventoI familiari presentano denuncia

L'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone

0

Donna muore dopo un intervento
I familiari presentano denuncia

Ceccano

Una morte ancora avvolta nel mistero sulla quale i familiari vogliono vederci chiaro.

La tragedia è avvenuta venerdì sera all’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone, dove Teresa Carinci, ceccanese di 66 anni, si era ricoverata la mattina per un intervento chirurgico di routine.
La donna, consorte del noto imprenditore del settore trasporti Alfonso Toti, doveva essere sottoposta ad un’operazione per liberarla da alcuni polipi all’utero. Per questo era stata ricoverata in regime di day hospital nel reparto di Ginecologia dopo aver programmato l’intervento insieme ai sanitari che la seguivano.
Secondo il programma, avrebbe avuto un breve periodo post-operatorio e sarebbe subito stata dimessa, prevedendo per lei una ripresa rapida e senza complicazioni.
Tutto è andato liscio fino all’entrata in sala operatoria. Poi però qualcosa non ha funzionato a dovere, tanto che, secondo le testimonianze di parenti e amici di famiglia, la donna non si sarebbe più svegliata dall’anestesia.
Ora i familiari della povera Teresa, che mai avrebbero immaginato un esito tanto tragico, vogliono capire perché la donna è morta e se ci sono state responsabilità da parte dei medici che l’hanno operata. Avrebbero perciò presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Frosinone chiedendo alla magistratura di indagare per stabilire con certezza cosa abbia spezzato la vita della loro congiunta e se la morte poteva essere scongiurata. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche quella di una possibile emorragia interna seguita all’intervento chirurgico.
Con ogni probabilità oggi stesso verrà ora nominato un perito al quale sarà affidato il compito di esaminare la cartella clinica che sarebbe stata subito posta sotto sequestro ad opera della Polizia giudiziaria incaricata dalla Procura della Repubblica frusinate. Il tecnico incaricato dovrà stabilire che cosa è successo e qual’è stata la causa che ha ucciso la sessantenne, residente insieme al marito ai confini con il comune di Patrica, lungo la Monti Lepini.
La salma di Teresa Carinci è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’esame autoptico. I familiari attendono che la magistratura riconsegni loro l’adorata congiunta per poter fissare la data e l’ora dei funerali, che comunque dovrebbero tenersi a Ceccano nella collegiata di San Giovanni Battista. L’improvvisa scomparsa della donna ha destato profondo cordoglio in città, dove la sua famiglia è molto conosciuta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400