Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Vacanza a Dubai in cambio di permessi ai cinesi: prefetto di Frosinone nei guai

Il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli

0

Emergenza migranti: la provincia di Frosinone farà la sua parte

Frosinone

La provincia di Frosinone farà la sua parte nell’accoglienza degli immigrati. Ieri mattina a mezzogiorno in Prefettura, riunito allo stesso tavolo c’erano i vertici di tutte le forze dell’ordine. Il Prefetto Emilia Zarrilli ha così riunito il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per affrontare alcuni argomenti posti all’ordine del giorno, tra questi, quello relativo all’accoglienza degli immigrati.

L’emergenza che si è riacutizzata in questi giorni con il moltiplicarsi degli sbarchi sulle coste italiane ha confermato i timori che c’erano da tempo sull’elevato numero di disperati che dalle coste africane, su barconi tentano di raggiungere l’Europa attraverso l’Italia. Il Ministero degli Interni ha fatto dei conti e ha informato le prefetture delle proprie decisioni.

Eccezion fatta per le province che già subiscono il peso degli sbarchi, le altre 80 dovranno assorbire ciascuna circa 70 immigrati per fronteggiare questo momento di crisi, alleggerendo le pressioni all’interno dei centri di accoglienza. Un intervento che riguarderebbe la distribuzione complessiva sul territorio nazionale di circa 5.600 cittadini stranieri immigrati.

Il provvedimento che sembra essere preso per assorbire l’onda d’urto non è, o non dovrebbe essere definitivo. I settanta che già sono in provincia, sono accolti dalla Caritas o dalle cooperative di accoglienza che si sono aggiudicate le gare. A breve, inoltre ve ne dovrebbero essere di nuove.

Immigrati che si sommano in provincia ad un numero che varia tra le novecento e le mille persone che già sono presenti sul territorio tra richiedenti lo status di rifugiato politico, circa 350 di media (alcuni vanno via dopo le valutazioni delle commissioni, altri arrivano) e i restanti del sistema di accoglienza di emergenza.

A Frosinone, da oltre un anno, è in funzione una sottocommissione per la valutazione delle pratiche di rifugiati politici che tratta mediamente una dozzina di casi al giorno. Il comitato di ieri ha definito i dettagli sull’attuazione dei provvedimenti stabiliti dal Ministero stabilendo eventuali criticità in merito alla crescita in provincia, anche se momentanea, di immigrati. In questa maniera la Ciociaria farà la sua parte per questa vicenda che sembra tutt’altro prossima ad una svolta definitiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400