Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Ladri acrobati e tecnologici  si dileguano saltando tra i balconi
0

Furto in villa da 15.000 euro

Strangolagalli

Maxi colpo in villa, cassaforte sventrata e ripulita in meno di un’ora. Un bottino in oro che supera i 15 mila euro. Il furto è stato messo a segno sabato sera in via Ara del Principe. I ladri sono fuggiti via senza lasciare tracce. Sul caso indagano i carabinieri. I proprietari di casa erano usciti per qualche ora. Volevano trascorrere una serata diversa, invece quando sono rientrati hanno trovato casa a soqquadro e la cassaforte completamente svuotata. Tanta la rabbia e la disperazione di chi, dopo anni di sacrifici, si è visto portare via oggetti di grande valore economico ma soprattutto affettivo.

La cronaca

Il colpo è stato messo a segno tra le 19.30 e le 22 in via Ara del Principe, ai confini con Monte San Giovanni Campano. I proprietari della villetta erano a cena fuori, ma questo i ladri lo sapevano. Una banda ben organizzata quella che è entrata in azione e che nel giro di pochissimo ha ripulito casa e garage. Per raggiungere la villa hanno dovuto lasciare l’auto lungo la strada principale e attraversare un campo di grano (le impronte erano ancora ben visibili all’arrivo dei carabinieri). Senza dare nell’occhio, sono entrati in giardino e dopo aver forzato un finestrone al piano terra sono entrati in soggiorno. Cercavano oro e gioielli. Sono perciò saliti in camera da letto e rovistando tra i cassetti e l’armadio hanno trovato qualche catenina, un braccialetto e una cinquantina di euro. Persino la cesta dei panni sporchi è stata svuotata.

Poi, non soddisfatti, hanno puntato al piano superiore che hanno raggiunto arrampicandosi alla canna fumaria del forno esterno. Dei veri acrobati. Sono entrati al secondo appartamento passando dalla finestra. Stesso modus operandi: armadi svuotati, camere da letto a soqquadro e oro trafugato. Ma il vero bottino era altrove e chi ha agito lo sapeva bene. Proprio accanto alla villetta, c’era infatti una sorta di dependance-ripostiglio dove i padroni di casa tenevano conservati olio e prodotti alimentari. Ma nascosta tra gli scaffali, c’era anche la cassaforte. Forse con un metal detector i ladri sono riusciti ad individuarla. Senza perdere tempo, hanno usato un frullino elettrico e tagliato lo sportello hanno asportato collane, bracciali, orecchini, tutti i ricordi in oro di cresima, laurea, anniversari e matrimonio per un valore di oltre 15.000 euro.

Al loro rientro i proprietari non hanno potuto fare altro che constatare con sdegno e rassegnazione quanto era accaduto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri per i rilievi di rito. Un altro maxi furto era stato messo a segno qualche giorno fa ai danni di un noto imprenditore della Lucca. Bottino ingente e danni rilevanti alla villa. Dei malviventi nessuna traccia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400