Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Petrarcone accelera per il palasport
Il bilancio però mette a rischio la maggioranza

Una seduta del consiglio comunale di Cassino

0

Petrarcone accelera per il palasport
Il bilancio però mette a rischio la maggioranza

Cassino

Non si arrende di fronte alle perplessità dei consiglieri della commissione urbanistica.

Va dritto come un treno e spiega perchè il progetto del palasport è necessario per permettere alla locale squadra di basket di giocare in casa, nonostante il prezzo da pagare è una nuova variante al Prg, che il sindaco intende portare in Consiglio a breve, anche se i numeri in sala Di Biasio sono risicati. «Più volte anche nel recente passato – spiega il primo cittadino – ci siamo impegnati per evitare che una realtà sportiva importante come la Bpc Virtus dovesse giocare le partite lontano dalla nostra città. Ci siamo lasciati al termine della passata stagione agonistica con l’impegno che, una volta visionato il progetto per la costruzione del nuovo PalaVirtus e riscontrati i dovuti presupposti per la realizzazione, da parte del Comune ci sarebbe stata la massima disponibilità nel condividere questa iniziativa. La realizzazione di una tensostruttura all’interno di uno dei quartieri storici di Cassino, infatti, riqualifica ulteriormente, senza arrecare alcun sostanziale cambiamento all’attuale situazione urbanistica, l’intera area. È nostra prerogativa far prevalere gli interessi della città, dello sport, e del futuro dei nostri giovani. Per la realizzazione della tensostruttura è stato individuato un terreno con destinazione agricola, ma da anni interamente ricoperto di asfalto e che in passato è stato indicato come area da esposizione vendita merce».
In assise, però, il sindaco non potrà contare sulle “stampelle” di Picano e Salera che si sono già detti contrari in commissione e la conta della maggioranza si ferma dunque a 12 (compreso il suo voto) su un’assise che contempla 25 membri: se la minoranza fa quadrato si rischia il ko. Un altro grattacapo riguarda in queste ore i temi legati al bilancio: viste le scadenze imposte dal Governo ieri è stato fissato d’urgenza, senza neanche convocare la conferenza dei capigruppo, un consiglio comunale per decidere sull’Imu ed altre aliquote. In questo caso a Petrarcone serve la maggioranza assoluta, e considerando che ancora non c’è certezza in merito sulla proroga per l’approvazione del bilancio al 30 settembre, si rischia un agosto molto caldo. E non solo dal punto di vista climatico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400