Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









A Sora in arrivo tre medici
per salvare i reparti dell'ospedale

L'ospedale S.s. Trinità di Sora

0

A Sora in arrivo tre medici
per salvare i reparti dell'ospedale

Sanità, strumentalizzazioni e nuovi medici. Non si placa il clima di scontro tra chi evidenzia le continue penalizzazioni per l’ospedale di Sora e chi invece giudica positiva l’azione dei vertici Asl.

Negli ultimi giorni, in particolare, dopo le manifestazioni di protesta organizzate dall’Ado del presidente Augusto Vinciguerra, si sono già registrate furibonde polemiche soprattutto per l’assenza dei sindaci del territorio.
A finire nel mirino soprattutto quello di Sora, Ernesto Tersigni, accusato di non fare nulla per il SS.Trinità, a rischio di chiusura per altri tre reparti.
Il primo cittadino replicando aveva annunciato l’arrivo imminente di tre medici, ma passato qualche giorno il M5S è tornato alla carica segnalando che era arrivato solo uno dei tre medici. Ora arrivano le puntualizzazioni, abbastanza stizzite, di Tersigni.
«Pur non condividendo – evidenzia infatti il sindaco - i continui ed evidenti tentativi di strumentalizzazione politica sulle criticità del SS. Trinità, comprendo pienamente i timori dei miei concittadini in merito alle sorti del nosocomio sorano che riveste un’importanza fondamentale per il nostro territorio e che, per quanto nelle mie possibilità, ho sempre cercato di difendere e tutelare». Quindi spiega che «la notizia annunciata nei giorni scorsi, relativamente all’arrivo di tre nuovi medici nei reparti di Ostetricia-Ginecologia, Pediatria e Cardiologia, mi è stata comunicata per via telefonica direttamente dalla dirigenza della Asl».
Il primo cittadino sorano informa così la popolazione che, oltre al ginecologo già in servizio, «domani (oggi ndr) dovrebbe essere operativo un nuovo pediatra, mentre, è in fase di individuazione il medico cardiologo».
Infine Tersigni dichiara di restare «accanto a tutte le persone e le associazioni che, senza secondi fini, hanno veramente a cuore l’ospedale di Sora, su cui continuerò a porre l’attenzione, evidenziando e facendo tutto quanto necessario per far fronte alle eventuali criticità che si presenteranno». Dichiarazioni positive per un ospedale ridotto negli anni ai minimi termini, ma che di certo faranno “rumore” anche e soprattutto per le accuse di strumentalizzare un problema come la sanità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400