Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Alba di sangue sulla provinciale: cordoglio per la morte di Debora Renzi
0

Alba di sangue sulla provinciale: cordoglio per la morte di Debora Renzi

Pontecorvo/Pico

Il rumore dello schianto, le urla e le sirene dei soccorritori. Questi i suoni che ieri mattina hanno svegliato la città di Pontecorvo. Un’alba fatta di sangue e dolore che ha unito la comunità pontecorvese con quella del piccolo centro di Pico. Poco dopo le 6.30 del mattino due automobili, una Yaris e una Lancia Y, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, sono entrate in collisione. Un impatto violentissimo che ha letteralmente disintegrato le due vetture diventate un groviglio di lamiere.

A lanciare l’allarme sono stati i residenti di via Tordoni svegliati dal rumore dello schianto. Sul posto in pochi minuti sono arrivati i carabinieri della compagnia di Pontecorvo, i vigili del fuoco di Cassino e il personale del 118. Purtroppo, nonostante i soccorsi tempestivi e i tentativi disperati, per una delle due ragazze non c’è stato nulla da fare. Debora Renzi, 31 anni di Pico, che viaggiava a bordo della Yaris, è morta a seguito delle gravissime ferite riportate nel violento impatto.

Il corpo di Debora, che lascia la mamma e il fratello, si trova ora presso l’obitorio dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino a disposizione dell’autorità giudiziaria. Nell’altra vettura era al volante un’altra giovane ragazza di Pico proprietaria di un centro estetico e che, sembrerebbe, fosse diretta da una sposa per truccarla nel giorno più bello della sua vita. La ragazza ha riportato ferite particolarmente serie tanto da disporne l’immediato trasferimento presso l’ospedale Umberto I di Roma. Una tragedia che ha letteralmente sconvolto gli abitanti di Pico che si sono stretti accanto alle due famiglie colpite da questa terribile tragedia.

L’incidente ha avuto pesanti ripercussioni anche sulla circolazione stradale, con la provinciale di Tordoni rimasta completamente chiusa al traffico per gran parte della mattinata, il tempo necessario per consentire alle forze dell’ordine di poter effettuare tutti i rilievi del caso per determinare l’esatta dinamica dell’incidente. Per tutta la giornata sui social network sono stati tanti gli amici che hanno lasciato messaggi di ricordo per Debora che rimarrà nei cuori di tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400