Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Botte alla moglie davanti ai figli  Quarantunenne trasferito in una Rems
0

Picchiata dal compagno,
vaga ferita per strada

Cassino

Vagava per la città senza una meta precisa. Barcollava, era confusa e, soprattutto, ferita. Quei segni di percosse sul viso non potevano passare inosservati. Un cittadino, infatti, preoccupato per le condizioni della donna, ha immediatamente composto il numero della Polizia per dare l’allarme. E la sua solerzia ha permesso un intervento tempestivo quanto risolutivo.

Così, nella notte tra giovedì e venerdì, una pattuglia delle volanti del Commissariato di Cassino, diretto dal dottor Nicola Donadio, è intervenuta poco distante da un bar del centro cittadino, riuscendo - in base all’accurata descrizione - a rintracciare la signora. Quando gli agenti l’hanno fermata per accertarsi dell’accaduto hanno potuto constatare che la donna era in evidente stato di ebbrezza alcolica e con diverse tumefazioni al volto.

La quarantasettenne ha raccontato ai poliziotti di essere stata picchiata dal proprio compagno. Pugni sferrati, senza pietà, in pieno volto. Così la polizia ha immediatamente richiesto l’intervento del 118 per prestare tutte le cure necessarie alla vittima mentre il compagno è stato denunciato per lesioni dolose.

Quello della notte scorsa è stato un intervento massiccio su tutto il territorio. In campo c’era la polizia giudiziaria, amministrativa, il reparto immigrazione e la squadra volanti. Controlli straordinari messi in atto per contrastare i reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti. E per rafforzare il bisogno di sicurezza dei cittadini. Controlli straordinari predisposti in maniera sempre più frequente che possono avvalersi anche della collaborazione degli equipaggi del reparto prevenzione Crimine Abruzzo.

Sono stati monitorati e passati al setaccio i luoghi di aggregazione e i locali pubblici del centro cittadino, località isolate, stazione ferroviaria e quella dei pullman. Sei in tutto i posti di controllo effettuati, nel corso dei quali sono state identificate 90 persone, tra le quali anche i clienti di tre esercizi pubblici; è stata verificata la regolarità di 25 veicoli ed emessa una proposta di Fvo dal comune di Cassino. Ad imbattersi nei servizi di polizia anche un cittadino senegalese al quale gli agenti hanno notificato un ordine di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni. Sempre nel corso della notte una pattuglia della sottosezione Polizia Stradale di Cassino, coordinati dal comandante Giovanni Cerilli, impegnata in un servizio di vigilanza autostradale, ha intimato l’alt ad una Fiat 500 nel territorio di Colfelice. Il conducente nella fasi del controllo è apparso agitato, agli agenti ha dichiarato di non avere la patente di guida al seguito e neanche un documento di identità. Solo dopo essere stato accompagnato negli uffici di polizia il ventinovenne partenopeo ha fornito la patente di guida. Ma a seguito degli accertamenti è emerso il vero motivo del comportamento “sospetto” del ragazzo: a suo carico c’era un ordine di carcere per espiazione di una pena di due anni ed otto mesi, emesso dal Tribunale di Nola, per il reato di rapina in concorso. Il giovane campano è stato portato al San Domenico a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400