Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il Pd in cerca di unità: dopo Buschini ci prova Antonella Di Pucchio

: Antonella Di Pucchio, nuovo vice commissario del Pd ceccanese

0

Il Pd in cerca di unità: dopo Buschini ci prova Antonella Di Pucchio

Ceccano

Qualcosa si muove al circolo del Pd ceccanese. Con una lettera datata 3 maggio Simone Costanzo, segretario provinciale rende noto agli iscritti che arriverà un vice commissario. È Antonella Di Pucchio, membro della segreteria provinciale. Buschini continua a mantenere la carica di commissario, nonostante non sia riuscito, nei mesi passati, a far ripartire realmente il circolo di via Salita Castello.

Tenendo conto della nomina di Mauro Buschini ad assessore regionale e della deliberazione della direzione provinciale dell’8 aprile 2016 che fissa la platea e le date, comprese tra il 24 giugno e il 3 luglio, per lo svolgimento dei congressi di circolo, Simone Costanzo tenuto conto dell’importanza di Ceccano (da sempre un grande bacino di voti per il Partito democratico ndr) ha deciso di affiancare al commissario Buschini, Antonella Di Pucchio «per coordinare un lavoro politico che porti, entro le date fissate, allo svolgimento di un congresso cittadino, che metta in campo una classe dirigente all’altezza di creare un centrosinistra alternativo alla destra che attualmente governa la città» scrive Costanzo che convoca anche l’assemblea degli iscritti nella sede del circolo democratico fabraterno per lunedì 9 maggio alle 21. All’ordine del giorno il congresso cittadino e la programmazione di iniziative politiche. Sarà presente lo stesso Costanzo.

«Credo che sia il momento di lasciarci alle spalle una stagione di veleni - esordisce la Di Pucchio - Sono fiduciosa perché siamo fuori da un clima elettorale e dall’esito del voto a Ceccano che ha consegnato la città alla destra. Tutti debbono partire da qui per comporre un quadro, non dico unitario, ma che possa ricompattare le varie anime. È mia intenzione iniziare proprio da un’analisi del voto. È necessario, arrivando da stagioni di contrapposizioni all’interno del partito e del centrosinistra, se si vuole guardare al futuro e riportare la città ad un’amministrazione di centrosinistra. Ascolterò tutte le componenti e i riferimenti istituzionali per valutare i motivi di contrapposizione. Sarà un vantaggio il fatto che io svolga la mia attività politica a Isola del Liri perché non parto da posizioni precostituite che non ho contribuito a costruire. Ceccano per me è un foglio bianco. Al di là dei giochi di forza di ognuno, aspirerei a contribuire a dare al circolo una classe dirigente di ampio respiro e capace che sappia porre le basi per la ricostruzione». L’ambizione della Di Pucchio «è favorire un confronto democratico all’interno del circolo per far nascere un progetto costruttivo per il Pd e per Ceccano. Il partito dovrà fare da pungolo all’amministrazione Caligiore e rispondere alle problematiche dei cittadini, a prescindere dal numero di consiglieri a Palazzo Antonelli. Dal canto mio ho accettato l’incarico con spirito di servizio; spero di dare una mano a ricomporre il quadro politico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400