Prosegue l’impegno della Polizia di Stato nell’attività di diffusione del messaggio di legalità tra i giovanissimi attraverso incontri con le scolaresche del territorio. Nella mattinata di ieri la psicologa della Questura di Frosinone, dottoressa Cristina Pagliarosi e il responsabile della Polizia Postale, Sostituto Commissario Tiziana Belli hanno  incontrato circa 60 studenti delle classi di seconda e terza media dell’Istituto Comprensivo di Castelliri. Aspetti emotivi, relazionali e sociali del bullismo, navigazione sicura e prevenzione del cyberbullismo i temi trattati dal personale della Polizia di Stato. Ai ragazzi sono stati illustrati comportamenti scorretti tenuti normalmente nell’utilizzo della rete, con particolare riguardo ai social network, informandoli dei pericoli che si nascondono dietro un uso non corretto dei nuovi strumenti offerti dalla tecnologia o – peggio ancora - dietro la condivisione e divulgazione di fotografie e dati personali. Per un uso più consapevole di internet sono stati, inoltre, dati preziosi consigli per non imbattersi in situazioni spiacevoli o in condotte del tutto illegali. La dottoressa Pagliarosi ha voluto chiudere l’incontro ribandendo, ancora una volta, agli studenti di quanto sia importante "accendere il cervello prima ancora di internet".