Ha tentato di rubare una borsa su un treno ma è arrestato dalla polizia. In manette è finito un somalo. Al centro della vicenda un finanziere che presta servizio nella Capitale e che stava facendo ritorno a casa, a bordo del treno proveniente da Roma e diretto a Cassino, quando si è sentito sfilare, da qualcuno seduto nel sedile dietro al suo, la borsa porta computer che aveva poggiato tra le proprie gambe. 

All’altezza della stazione ferroviaria di Anagni, il malintenzionato ha quasi portato a termine il furto, quando la vittima è riuscita a riprendersi, con non poche difficoltà, la borsa contenente un pc portatile ed altri oggetti. L’uomo si è qualificato per tentare di bloccare il ladro. Ad aiutarlo è stato un carabiniere presente nello scompartimento, anche lui pendolare.

Vicino alla stazione di Frosinone il giovane, un ventenne di origini somale, è stato fatto scendere e accompagnato presso gli uffici della Polfer. È stato arrestato per tentato furto e per essersi rifiutato di fornire le proprie generalità.