Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Movida ribelle: alcolici ai minori e musica fuorilegge, denunciato un dj

I carabinieri hanno ingaggiato una vera offensiva alla movida violenta

0

Movida ribelle: alcolici ai minori e musica fuorilegge, denunciato un dj

Cassino

Movida ribelle, denunciato persino un deejay. I carabinieri passano al setaccio i locali del centro e fanno strike: attività multate per alcolici ai minori e musica “fuorilegge”. L’offensiva alla movida violenta e fastidiosa è stata ingaggiata dai carabinieri della Compagnia di Cassino che soprattutto in corrispondenza del ponte del primo maggio hanno rafforzato i controlli, nell’ambito di un servizio ad ampio raggio disposto dal Comando provinciale.

A seguito di sempre più numerose e pressanti richieste di intervento da parte di cittadini insonni e infuriati per la mancanza di regole da parte di alcuni locali del centro, gli uomini del maggiore De Luca e del tenente Grio sono intervenuti per verificare la situazione.

I week-end cassinati, soprattutto nel centro della città martire, sono notoriamente pieni di vita, con un afflusso di giovani anche dai comuni limitrofi. Una realtà che rende in particolar modo il sabato sera un appuntamento atteso dal popolo della notte per quasi l’intera settimana. Condizione questa di per sè positiva se non fosse per il mancato rispetto delle regole da parte dei titolari di alcune attività. Ovviamente non di tutte.

Senza voler generalizzare troppo, alcuni locali continuano - nonostante le prescrizioni e i controlli - ad alzare il tiro, mantenendo musica a volumi troppo alti e ben oltre l’orario consentito. Tanto che persino don Benedetto Minchella, durante la veglia di Pasqua (e dopo quanto verificatosi anche venerdì santo) ne aveva parlato persino nell’affollatissima omelia pasquale.

I militari nelle scorse ore hanno setacciato bar e attività finite nella “black-list” dei più rumorosi, riscontrando persino la somministrazione di bevande alcoliche a minorenni. Per questo hanno elevato nei confronti del titolare dell’esercizio in questione una sanzione di 500 euro. Lo stesso è stato denunciato insieme al deejay al lavoro per disturbo del riposo delle persone.

Non solo musica

I carabinieri, oltre a sanzionare le attività irregolari, hanno poi provveduto a controllare il traffico particolarmente intenso nel week-end appena trascorso. Denunciato in stato di libertà un ventiduenne “recidivo” per guida senza patente. Il giovane di Cassino, che non ha mai sostenuto l’esame per il conseguimento della patente di guida, è stato fermato per la seconda volta al volante di una vettura, tra le altre cose sottoposta a fermo amministrativo da tre mesi perché priva di assicurazione. L’auto è stata sottoposta nuovamente a sequestro amministrativo ed affidata a un custode giudiziale, per la successiva confisca. Il ventiduenne è stato denunciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400