Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Versi da tutto il mondo: esordisce il premio letterario internazionale

Un momento della conferenza stampa di presentazione del concorso

0

Versi da tutto il mondo: esordisce il premio letterario internazionale

Arce

“Analizzare e spiegare il valore della poesia e della letteratura in un tempo in cui la società di massa è canalizzata in mondi virtuali e scarna di sentimenti autentici, è impresa ardua. La scrittura ha sempre sottolineato e divulgato i suoi intenti morali e valoriali, evidenziando nei secoli le sue peculiarità artistiche e culturali. La poesia e la letteratura non sono solo bellezza ma, come scriveva John Keats, sono anche verità. È proprio da queste basi che nasce il “Premio Letterario Internazionale Città di Arce” promosso dal presidente dell’associazione culturale “Sant Lauterie”, Massimo De Santis. Un premio incentrato sul tema della pace tra i popoli che non vuole essere però solo il leitmotiv di un concorso letterario ma auspica un incontro concreto tra le diversità culturali”.

Semplici e concrete le parole scelte ieri dall’assessore alla cultura di Arce Luana Sofia per introdurre l’evento con una conferenza stampa in sala consiliare. Presenti, oltre all’amministratrice comunale, l’ideatore della manifestazione che si svolgerà all’interno del “Museo della Gente Ciociara” il prossimo 9 ottobre, Massimo De Santis, Giovanni Betta, rettore dell’università di Cassino e Dario Fraioli.

“Un premio frutto della scintilla scoccata dall’incontro con il sindaco di Arce Roberto Simonelli - ha raccontato l’ideatore De Santis - che era nato con obiettivi molto più modesti e che è cresciuto man mano che lo progettavamo. Soprattutto un evento che qualifica in modo esponenziale Arce”.

Il concorso ha già ottenuto moltissimi consensi, in particolare via web e sui siti dedicati alla poesia e alla letteratura nazionali ed internazionali. Un concorso aperto a coloro che sono già stati pubblicati e a quelli che hanno qualche opera nel cassetto.

Il premio si articola in sette sezioni divise fra poesia e narrativa: volume edito di poesia, inediti di poesia, poesia in vernacolo, e-book di poesia, poesia per la pace, volume edito narrativa e sezione racconto breve. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.premiocittadiarce.com che ha già ottenuti tantissimi contatti e sul quale è possibile reperire il regolamento e le modalità di partecipazione.

C’è tempo fino al 20 giugno per inviare le proprie opere. La giuria che sceglierà i vincitori è formata dal rettore Betta e da Alessio Porcu, Bernardo Donfrancesco, Carlo De Marco, Emanuela Patriarca, Enrico Quadrini, Ernesto Mastropietro, Gugliemo Mollicone, Isadora Calcagni, Luigi Cipolla, Marcello Teodonio e Mario Mollicone. In particolare per il premio “Poesia della Pace” il premio sarà l’opera “Piccola Tempesta” della scultrice palermitana Giuliana Montalto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400