Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Furto all'Ovegas: smurate le casseforti e rubati anche alcuni mezzi
0

Furto all'Ovegas: smurate le casseforti e rubati anche alcuni mezzi

Frosinone

Colpo grosso all’Ovegas: smurate e portate via due casseforti con all’interno assegni, denaro e documenti, oltre a due veicoli, questi ultimi ritrovati dopo qualche ora a Roma. È successo nell’azienda che si occupa di approvvigionamento e distribuzione di materiali combustibili per uso domestico e industriale e che si trova in via Asi a Frosinone.

Ancora da quantificare il valore del bottino portato via. Il raid è stato scoperto ieri mattina e segnalato ai carabinieri che hanno subito avviato le indagini per cercare di individuare i responsabili.

La ricostruzione

Il furto è stato compiuto nella notte tra lunedì e martedì. La banda ha raggiunto lo stabilimento situato nella zona dell’asse attrezzato del capoluogo, in una stradina interna di via Asi. Sono riusciti a intrufolarsi furtivamente e a raggiungere la stanza dove si trovavano le casseforti a muro. All’interno erano custoditi diversi documenti, denaro e assegni. Le hanno, quindi, smurate. Prima di andare via i ladri hanno rubato anche due veicoli, un Fiat Doblò e un Fiat Fiorino.

Il colpo è stato scoperto nelle prime ore di ieri. Molto probabilmente hanno agito più persone e all’esterno qualcuno a fare da palo. Poi la fuga sull’asse attrezzato da dove è stato possibile dileguarsi facilmente trovandosi l’azienda in un’area poco distante dalla Monti Lepini o su via Asi e quindi con più strade di fuga a disposizione.

L’allarme

Immediatamente sono stati contattati gli uomini dell’Arma. I militari hanno avviato tutti gli accertamenti di rito per risalire alla banda. Nel frattempo è stata segnalata anche la fuga con i due mezzi rubati nell’azienda. Ieri mattina la polizia ha rintracciato le auto abbandonate in una zona della Capitale.

Le macchine, il Fiat Doblò e il Fiat Fiorino, sono state così restituite al legittimo proprietario. Sono in corso indagini, dunque, per risalire ai banditi che hanno portato via soldi, assegni e documenti. Come detto il bottino della refurtiva è ancora in corso di quantificazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400