Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Da Oxford ad Aquinum: un membro dell'accademia britannica sbarca in Ciociaria
0

Da Oxford ad Aquinum: un membro dell'accademia britannica sbarca in Ciociaria

Castrocielo

Da Oxford a Castrocielo per studiare le antiche terme della colonia romana di Aquinum. Un viaggio lungo ben 2.074 chilometri e a ritroso nel tempo di 2000 anni. Un viaggio nello spazio e nel tempo quello compiuto da Konogan Beaufay, ventottenne inglese dell’Università di Oxford e membro dell’accademia britannica Bsr, che sta scrivendo la tesi di dottorato in Archeologia Classica sulle Terme pubbliche di epoca imperiale dell’Italia centrale.

L’archeologo inglese è arrivato a Castrocielo per conoscere i segreti delle maestose terme centrali di Aquinum ancora al centro delle campagna di scavi archeologici nell’ambito del “Progetto Ager Aquinas”, in località San Pietro Vetere a Castrocielo, realizzati dal Comune di Castrocielo in collaborazione con l’Università del Salento e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio e dell’Etruria Meridionale.

«Sono arrivato qui attraverso ricerche bibliografiche – ha raccontato Konogan Beaufay - Ad Aquinum ci sono fantastiche terme che sono in corso di studio e di pubblicazione, ma ancora tutte le pubblicazioni non ci sono e visto che sto studiando un aspetto particolare delle terme ho bisogno di cercare materiale specifico. Qui c’è la possibilità di osservare le tecniche di costruzione e come funzionavano le terme, ma soprattutto gli aspetti architettonici».

Un impianto termale che iscrive di diritto Aquinum tra i grandi siti da attenzionare: un insediamento che si estendeva per oltre 100 ettari, con un complesso termale che copriva un’area di circa 4.500 metri quadrati (con 70 ambienti) che si calcola sia oltre tre volte più grande di quelle di Pompei. Il complesso termale si colloca cronologicamente tra la fine del I secolo a.C. e gli inizi del I secolo d.C, con una fase importante databile attraverso alcuni mosaici in età giulioclaudia.

«Scavi che arrivano ad ogni angolo del mondo - ha affermato il sindaco di Castrocielo, Filippo Materiale - È un vanto vedere l’interesse di una delle università più prestigiose del mondo interessarsi al sito di Aquinum. Il fatto che da Oxfod sanno di questo edificio termale che sta venendo alla luce nella colonia Romana di Aquinum penso che sia il miglior biglietto da visita con il quale presentarci al mondo accademico, della cultura e della civiltà moderna».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400