Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Torna la Pupètta di San Marco tra fede, folklore, storia e magia

Il momento della benedizione dei pani processionali

0

Torna la Pupètta di San Marco tra fede, folklore, storia e magia

Vallecorsa

Torna oggi a Vallecorsa, la Festa della Pupètta in onore di San Marco Evangelista. È la festa dei bambini. Una festa tra le più belle della regione e dell’Italia centrale, secondo la prestigiosa pubblicazione “Le feste giocate” (La presenza dei bambini nelle feste del ciclo dell’anno) Edizioni De Luca, che ha dedicato alla festa di Vallecorsa, un intero capitolo, con stupende immagini fotografiche di Alessandro Iannoni senior, Giuseppe Lauretti, Simeone Crescenzo, Riccardo De Antonis.  

A Vallecorsa i bambini assumono e svolgono un ruolo autonomo come portatori della loro figura di pane (pupètta o cierri) stando alle regole posizionali, previste per la processione; il loro posto dietro il sacerdote fa di quella bambola di pane, quasi una reliquia. 

Tutto inizia alle 10.30, quando schiere di bambini e bambine, con in mano i dolci a forma di gallo e pupètta, si recano nella Chiesa Matrix San Martino per la santa messa. 

La processione si snoda poi, lungo le strade medioevali del paese, per giungere in Piazza Porta Nova, dove segue la benedizione generale, impartita da Don Pawel, ai dolci e ai campi. Solo allora i bambini possono mangiare le pupètte e i galli. Si tratta di una festa che si collega agli antichi riti propiziatori, di iniziazione, della fertilità e del ringraziamento che la tradizione cristiana ha fatto propri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400