Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Frosinone-Palermo 0-2: la salvezza si complica, i canarini tornano penultimi
0

Frosinone-Palermo 0-2: la salvezza si complica, i canarini tornano penultimi

Serie A

Il Frosinone cade in casa contro il Palermo e vede complicarsi seriamente il cammino verso la salvezza. Gara equilibrata, con poche occasioni da gol (quasi tutte di marca giallazzurra), decisa nella ripresa dalle reti di Gilardino e Trajkovski. I rosanero scavalcano dunque i canarini (a quota 30 punti) e si portano a 32, agganciando momentaneamente il Carpi.

La prima frazione di gioco è avara di emozioni, giocata soprattutto sui nervi e sull’intensità da parte di entrambe le squadre, che sbagliano molto in fase di impostazione anche a causa del pressing asfissiante portato da centrocampisti e attaccanti: il Frosinone cerca spesso la verticalizzazione per Ciofani, ma non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Sorrentino; il Palermo, invece, si affida all’estro di Vazquez, ma nemmeno i rosanero creano granché in fase offensiva. In chiusura di tempo i canarini ci provano con un colpo di testa di Blanchard sugli sviluppi di un corner, ma il difensore non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Si va dunque al riposo con il risultato ancora a reti bianche.

Il Frosinone rientra in campo spingendo sull’acceleratore e stringe d’assedio i siciliani: prima Paganini di testa, poi Kragl con una botta da posizione defilata sfiorano il vantaggio. Sul primo contropiede del Palermo, però, arriva la beffa: al 56’, cross preciso dalla destra di Rispoli, Leali esce alla disperata, ma Gilardino colpisce di testa e sigla il vantaggio rosanero. La squadra di Stellone accusa il colpo e fatica a reagire: il tecnico allora tenta il tutto per tutto mandando in campo Tonev e Dionisi. Quest’ultimo serve bene Ciofani che si gira in area e lascia partire una bordata che Sorrentino devia in angolo. I giallazzurri si sbilanciano in attacco alla ricerca del pari e si espongono inevitabilmente al contropiede avversario, che si rivela letale al 90’: Trajkovski controlla un lancio dalle retrovie, si gira, punta la porta, resiste alla carica di Blanchard e arrivato in area batte Leali con un preciso diagonale rasoterra di destro che fissa il punteggio sul 2-0 finale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400