Chi non ha avuto a che fare con i tanti “vu cumprà” che d’estate affollano le nostre spiagge? Spesso invadenti, a volte simpatici, sempre colorati e promotori di offerte commerciali di ogni genere, tutti sotto l’ombrellone abbiamo ricevuto le loro visite. Beh, dalla prossima estate sicuramente li guarderemo con occhi diversi.

E’ infatti di ieri l’allarme terrorismo lanciato dall’edizione online della testata tedesca Bild per le spiagge europee, in particolare per l’Italia e la Spagna. Nell’articolo la Bild cita i servizi segreti italiani che hanno contattato quelli tedeschi. "Terrorismo pianificato sulle nostre spiagge!", scrive il giornale in apertura. Secondo gli esperti della sicurezza, "travestiti da venditori ambulanti" gli islamisti potrebbero farsi esplodere sulle spiagge europee.

Obiettivi concreti degli attentatori sarebbero le spiagge di Italia, Spagna e Francia del sud. Le informazioni al riguardo arriverebbero dall'Africa. I terroristi sarebbero pronti a usare armi e esplosivo fra lettini e ombrelloni, scrive ancora Bild. Un alto funzionario della sicurezza tedesca afferma: "Potrebbe darsi che in questo modo l'Isis concepisca una nuova dimensione di terrore. Le spiagge non possono essere protette".

Certo, potrebbe anche trattarsi del ricorrente e stagionale attacco della stampa tedesca contro le nazioni, come Italia e Spagna, a prevalente vocazione turistica al fine di dissuadere i turisti europei dal recarsi in vacanza in questi Paesi. Ma la guardia è già alta, con l’inizio delle domeniche al mare i “vu cumprà” non saranno più visti solo come venditori a volte un po’ invadenti ma come potenziali terroristi.