Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Incendio a scuola, c'è una pista. Intanto gli alunni tornano in classe
0

Incendio a scuola, c'è una pista. Intanto gli alunni tornano in classe

Ceprano

Sono rientrati a scuola gli alunni della Media Dante Alighieri, ma il personale di segreteria no. Dopo l’incendio ai contenitori di rifiuti che ha avvolto nel fumo l’intero edificio generando fuliggine e odori acri, la scuola è rimasta chiusa tre giorni per interventi di pulizia e sanificazione, in settimana gli alunni sono rientrati in classe, il personale di segreteria non ha ripreso la regolare attività.

Solo lunedì prossimo tutto tornerà totalmente alla normalità. La scuola infatti ha previsto un ulteriore intervento di pulizia straordinaria. Intanto le forze dell’ordine hanno lavorato per individuare i responsabili del gesto e sembrerebbe che sussistano ottimi elementi che orientino le indagini su ipotetici adolescenti quali possibili autori del gesto definito semplicisticamente “ragazzata”, ma che in realtà potrebbe celare problematiche più serie.

Il vandalismo infatti non può essere superato da semplici aggettivi, soprattutto se gli atti si ripetono ai danni della collettività. Le famiglie, in primis, la scuola e le istituzioni tutte devono interrogarsi sulla ragione di certi gesti e comunque intervenire. Come? Sicuramente mettendo in campo azioni educative più efficaci, stimolando la consapevolezza di appartenenza, la responsabilità, il rispetto delle regole, il tutto inteso non come imposizione, ma come il sentire di coscienze civiche.

Chiaramente i responsabili si dovranno assumere l’onere della copertura economica dei danni, ma questo potrebbe servire da monito per tutti, ma non sarebbe educativo in termini di acquisizione di consapevolezza. Certi episodi dovrebbero innescare meno polemiche e più riflessioni. Il problema esiste non di certo a livello si sicurezza e controllo, quanto a livello sociale e come tale deve essere affrontato. È incomprensibile come ragazzini si aggirino nella notte in città a fare danni.

Non manca il controllo, le carenze sono forse di altro genere e comunque chiamano in causa le responsabilità dell’intera collettività. Dunque domani mattina tutto dovrebbe tornare alla normalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400