Torna a casa e trova la moglie riversa a terra in una pozza di sangue, con un coltello piantato nel petto. E' quanto accaduto nella periferia di Sgurgola. Immediati i soccorsi, con l'arrivo sul posto dei Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Gaetano Sodano e i sanitari dell'Ares 118 dell'ospedale di Anagni. La donna non è comunque in pericolo di vita.

I militari stanno indagando sull'accaduto: nessuna ipotesi è esclusa, anche se, secondo le primissime informazioni ricevute, potrebbe anche trattarsi di un tentativo di suicidio da parte della donna. Va infatti chiarito se si sia accoltellata da sola o se l'atto sia stato compiuto da altri.