Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Svaligiano l'istituto mentre le suore sono a cena
0

Convento all'asta, muore un pezzo di storia: il dispiacere della comunità

Pontecorvo

Forte il dolore dell’intera comunità che rischia di perdere una delle istituzioni più antiche presenti nel territorio. I ricordi che riaffiorano nella mente e raccontano una storia fatta di bambini felici, accuditi con amore e che hanno imparato tanto. Questo quanto è stato registrato ieri mattina a Pontecorvo dove in tanti sono rimasti sconvolti nell’apprendere che l’istituto delle Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario è finito all’asta giudiziaria.

La storica struttura che ha aperto i battenti nel lontano 1858 è finita sul mercato a causa del forte indebitamento della congregazione delle Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario. Un indebitamento, a livello nazionale e non locale, che ha portato a mettere in vendita diverse strutture di proprietà della congregazione. E nell’elenco dei beni immobili è finita anche la struttura di via XXIV Maggio. La base d’asta è stata fissata in 1 milione e centomila euro. Un prezzo enorme per un edificio che può contare su una superficie complessiva di ben 2480 metri quadrati divisa in diversi livelli e con tanto di area esterna. La prima seduta dell’asta pubblica è andata deserta, ora, si attende la convocazione della prossima seduta.

 Intanto, però, la notizia della messa all’asta ha colpito la città fluviale come un fulmine a ciel sereno provocando molte reazioni. Ieri mattina, infatti, in tanti hanno commentato quanto accaduto e moltissimi si sono sentiti addolorati nell’apprendere che una istituzione storica di Pontecorvo rischia di scomparire. Se da una parte c’è il dolore, dall’altra ci sono i ricordi. Nell’istituto delle Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario sono state allevate e istruite intere generazioni di pontecorvesi che hanno frequentato la scuola materna proprio con le suore. Esperienze che in molti hanno ricordato come le più belle di tutta la loro storia.

Nella struttura di via XXIV Maggio dal 1858 ad oggi le religiose si sono sempre prese cura dei loro bambini con amore. Insegnamenti preziosi che hanno permesso a tanti di avere delle basi solide su cui costruire le proprie vite. E ieri mattina, all’uscita dalla scuola materna delle suore, i volti contenti dei bambini, i loro sorrisi, gli occhi pieni di gioia hanno evidenziato come queste suore siano per i piccoli dei punti di riferimenti indissolubili. Anche per questo i genitori sono decisi a dare battaglia per evitare che dopo 158 anni Pontecorvo perda l’istituto del Monte Calvario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400