Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Frosinone-Inter 0-1. Un ottimo Frosinone beffato dai legni e da Icardi
0

Frosinone-Inter 0-1. Ottima gara dei canarini, beffati dai legni e da Icardi

Serie A

Un ottimo Frosinone si arrende solo nella ripresa all’Inter nell’anticipo della 32° giornata di Serie A. Decide una rete al 70’ di Mauro Icardi. Canarini sfortunatissimi: al triplice fischio saranno addirittura tre i legni fatti registrare dai ragazzi di Stellone, che restano al penultimo posto, a quota 27 punti, a -1 da Carpi e Palermo che scenderanno in campo rispettivamente oggi alle 18 contro il Chievo e domani alle 20.45 contro la Lazio.

Il primo tempo è piuttosto avaro di emozioni, con l’Inter che, come prevedibile, fa la partita e tenta in più di una circostanza di mettere alle corde il Frosinone. I canarini, dal canto loro, si difendono con ordine, ma faticano a ripartire in contropiede: Ciofani è troppo isolato e manca il supporto in fase offensiva di Paganini e Kragl. I nerazzurri si rendono pericolosi in avvio con un cross rasoterra di Telles sul quale Icardi non riesce ad intervenire. Al quarto d’ora è Jovetic a servire in area Biabiany, ma l’ala interista spedisce il pallone a lato. In chiusura di tempo Perisic interviene in scivolata su un cross dalla destra, ma non riesce ad inquadrare la porta di poco. Si va dunque al riposo con il risultato ancora a reti bianche.

Nella ripresa il Frosinone parte bene, con maggiore intraprendenza rispetto ai primi 45’. Al 60’ grande occasione per Paganini, che si avvita e colpisce di testa sul cross dalla sinistra di Kragl, ma la palla si stampa sul palo ad Handanovic battuto. Passano pochi minuti e stavolta è la traversa a negare la gioia del gol ai canarini: splendida punizione di Pavlovic dai 25 metri, ma la conclusione potente e precisa sbatte sul montante. “Gol mangiato, gol subito”: il detto si conferma quando, al 74’, Peris crossa in mezzo per Icardi che anticipa Blanchard e di testa spedisce il pallone nell’angolino dove Leali non può arrivare, portando in vantaggio i nerazzurri. A 10’ dal termine i canarini restano in dieci per l’espulsione (per somma d’ammonizioni) comminata da Tagliavento a Blanchard. Il Frosinone, nel finale, colpisce il terzo palo con Daniel Ciofani, ma il pari non arriva e la squadra di Mancini si impone per 1-0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400