Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Attesa choc per un giovane in ospedale: ventisette ore in barella
0

Attesa choc per un giovane in ospedale: ventisette ore in barella

Pontecorvo

Ventisette ore al pronto soccorso: firma, va in un altro ospedale dove viene ricoverato d’urgenza. E il sindaco Rotondo insorge: «Chiederò spiegazioni alla Asl di Frosinone». Protagonista di questa triste vicenda un ragazzo di Pontecorvo. Il giovane nella giornata di venerdì, come riferito dal primo cittadino di Pontecorvo, è arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale di Cassino perché improvvisamente la sua pelle sarebbe diventata gialla.

In base a quanto riferito dal sindaco della città fluviale, una volta giunto in Pronto soccorso gli sarebbero state prestate subito le prime cure: dopo il suo ingresso al Santa Scolastica sarebbe stato eseguito il protocollo standard. Nei fatti dai primi accertamenti sarebbe stata riscontrata una situazione epatica non proprio tranquilla. «Il giovane è rimasto per 27 ore, vale a dire sino a sabato, su una barella del Pronto soccorso - racconta ancora Rotondo in una nota - Addirittura gli sarebbe stato consigliato di non scendere altrimenti altri pazienti se ne sarebbero appropriati. Nella giornata di sabato, stanco, ma soprattutto preoccupato per il suo stato di salute ha firmato ed è andato via. I familiari lo hanno portato allo Spaziani di Frosinone dov’è stato subito ricoverato a causa del delicato quadro epatico».

Già nei giorni scorsi la “questione sanità” aveva interessato direttamente il primo cittadino di Pontecorvo. Dopo la richiesta di Urbano di inviare una comunicazione di trasferimento del personale dalla struttura di Pontecorvo all’ospedale di Cassino, il sindaco era andato su tutte le furie. Prima il blitz alla casa della salute, poi alla Asl dove ha ricevuto rassicurazioni sul fatto che nessuno sarebbe stato spostato. Ieri l’ennesima bufera. Rotondo ha anche aggiunto: «Chiederò, per tutelare il mio concittadino, urgenti spiegazioni alla direzione sanitaria aziendale».

Ma dagli ambienti medici arrivano già le prime rassicurazioni: il paziente affetto da una forma di epatite non sarebbe stato ricoverato a Cassino solo per mancanza di posti letto a Gastroenterologia, ma sarebbe tato immediatamente assistito. Poi ricoverato a Medicina allo Spaziani di Frosinone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400