Il cadavere di un cane in un pacco davanti alla porta di casa. E’ il raccapricciante episodio di cui è stato vittima un tartufaio di Alvito, forse come messaggio di avvertimento, dato che l’animale in questione era della razza di solito utilizzata per la ricerca e la raccolta dei tartufi. La carcassa è stata rinvenuta dalla moglie dell’uomo, che ha notato la scatola mentre usciva di casa.

La coppia si è rivolta ai carabinieri, che ora indagano per fare luce sull’ennesimo atto di barbarie nei confronti di cani nella sanguinosa lotta tra tartufai, e per risalire al responsabile del crudele gesto. Secondo gli esami del veterinario sul cadavere, pare che l’animale fosse deceduto già da molto tempo, dato lo stato di decomposizione.