Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









In Ciociaria è boom di lavoratori somministrati: le dritte della Felsa Cisl
0

In Ciociaria è boom di lavoratori somministrati: le dritte della Felsa Cisl

Provincia

Crescono i lavoratori somministrati e la Felsa Cisl si organizza con degli sportelli di informazione sulle tutele previste.
Lo scorso 15 marzo l’Osservatorio Centro Studi di Ebitemp ha reso noti i dati relativi al quarto trimestre del 2015, elaborando i dati Inail che hanno attestato la presenza di 332.976 assicurati netti interinali/somministrati, in aumento del 14,2% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Nella Regione Lazio le assunzioni hanno raggiunto quota 28.095, coinvolgendo circa 21.297 lavoratori. In provincia di Frosinone, malgrado la lenta ripresa occupazionale, le assunzioni hanno raggiunto quota 2.529, pari al 9% del totale delle assunzioni, con un numero di lavoratori coinvolti pari a circa 2.300. Dall’analisi dei dati suddivisi per sesso, emerge che gli occupati con contratto in somministrazione sono circa 1.694 uomini (rispetto a 615 donne) con un gap di genere vicino al 74%. Le fasce di età maggiormente interessate sono quelle tra 18-24 e 25-29. Il ricorso alla somministrazione ha visto coinvolti il settore chimico, con circa 546 occupati, il settore commercio, con 193, il settore metalmeccanico, con 184, l’industria elettrica con 126, il settore delle costruzioni con 120 e il settore della carta, con 100.

"Alla luce di questi dati - dichiara il segretario regionale della Felsa Cisl Lazio Stefano Tomaselli - diventa necessario dare rappresentanza ancor di più, su tutto il territorio provinciale, al mondo della somministrazione garantendo le tutele riconosciute dal nostro Ccnl, grazie alle prestazione della bilateralità. Pertanto, la Felsa Cisl Lazio, grazie al rafforzamento delle prestazioni Ebitemp e Formatemp, vuole accompagnare i lavoratori somministrati nell’ottica della flexicurity. Come Felsa Cisl Lazio, siamo già operativi sul territorio della provincia di Frosinone con sportelli sindacali aperti presso le sedi di Frosinone in via Marco Tullio Cicerone 70, ogni mercoledì; Cassino, in viale Bonomi 39, ogni lunedì; Sora in via Ippolito Nievo 1, ogni martedì. Questa scelta - sottolinea Tomaselli - dimostra la nostra volontà di essere un sindacato di prossimità ponendo al centro il territorio con una presenza capillare per garantire una migliore e diretta assistenza ai lavoratori i e alle lavoratrici somministrati che scelgono la Cisl Area Vasta Frosinone Colleferro.

In questi mesi i nostri sportelli territoriali hanno permesso a molti somministrati di poter usufruire di prestazioni della bilateralità quali: sostegno al reddito, accesso al credito, tutela sanitaria e rimborso spese odontoiatriche. È fondamentale - conclude Tomaselli - che tutte queste tutele siano quindi conosciute dai lavoratori somministrati, obiettivo da raggiungere anche attraverso la sinergia con tutte le nostre Rsu presenti sui luoghi di lavoro. La nostra rappresentanza del mondo somministrato, consolidata ormai da diversi anni sul territorio provinciale, inizia proprio con la nostra presenza nelle aziende che ricorrono attraverso le agenzia per il lavoro all’assunzione di lavoratori somministrati. Pertanto tutti coloro che hanno bisogno di informazioni possono rivolgersi presso le nostre sedi Cisl".

Dati interessanti emergono anche sul ricorso ai voucher.
I dati dell’Osservatorio Inps prendono in considerazione le trasformazioni in tempo indeterminato di contratti precari. Nel Lazio sono stati assunti in forma stabile 36.272 lavoratori a termine, al quarto posto in Italia dopo Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Considerando anche gli apprendisti che sono stati confermati a tempo indeterminato, le assunzioni salgono a 58.774, con un incremento del 46,4% sul 2014 (la percentuale in Italia è del 44,9%). Ed è boom di voucher da 10 euro per il pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio: in tutta Italia nel 2015 ne sono stati venduti poco meno di 115 milioni con un incremento del 66% rispetto al 2014. Uno strumento che i datori di lavori del Lazio hanno mostrato di gradire ampiamente: ne sono stati acquistati 5.495.769 (il 75,6% in più dell’anno prima).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400