Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Aumentano i nuovi poveri

Cresce l'esercito dei nuovi poveri in provincia

0

L'allarme della Caritas: cresce il numero dei poveri. Torna la colletta alimentare

Ferentino-Supino

Con la crisi che non demorde aumentano i poveri e le famiglie che hanno bisogno di una mano per arrivare alla fine del mese. Hanno bisogno di un piatto per sfamare e mettere a tacere soprattutto i “pancini” che brontolano, quelli di bambini che si ritrovano davanti alle tavole non bandite e dove è difficile trovare anche un pezzo di pane. Ecco, dunque, che è importante porgere una mano proprio a chi da tempo vive momenti difficili.

Cresce l’emergenza anche a Ferentino e Supino. Numeri in aumento: 190 le famiglie italiane che hanno chiesto aiuto negli ultimi anni, 100 le straniere. Solo nel comune lepino sono cinquantaquattro. Torna la colletta alimentare, l’iniziativa che trasforma la spesa in un’occasione di solidarietà, per far fronte all’emergenza. I numeri sono in aumento e in diocesi e alle porte della Caritas continuano a crescere le richieste di aiuto. Tra affitti, bollette da pagare, il lavoro che manca, senza un impiego stabile che permette di saldare i conti diventa dura riprendersi.

A sottolinearlo è anche il referente locale Caritas, Pietro Pro, che informa “gli uomini e le donne di buona volontà” che sabato 9 aprile la Caritas diocesana ha organizzato una raccolta alimentare per le persone bisognose, tra queste anche per quelle della città di Ferentino e Supino. «Nell’ultimo anno sono notevolmente aumentate le famiglie che si rivolgono alle parrocchie e ai centri di ascolto per chiedere anche un sostegno alimentare - spiega Pro - Premesso ciò, chiedo agli amici di Ferentino e Supino di volersi attivare per alleviare il disagio di questi nostri fratelli. Parecchia gente con cui ho avuto modo di parlare si è sempre offerta per dare una mano. Bene è giunto il momento di passare dalle parole ai fatti. Fare un’offerta in alimenti, anche minima, a noi non costa un sacrificio enorme, ma per chi riceve quel pacco di pasta è un aiuto enorme».

Per chi volesse donare può contattare privatamente Pro oppure portare gli alimenti direttamente al centro di ascolto vicariale (Chiesa di S. Ippolito). Naturalmente l’appello per la raccolta è rivolto anche alle varie associazioni di volontariato del territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400