Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Fiume Cosa, parte il censimento degli scarichi per nuovi collettori

Un tratto del fiume Cosa

0

Una città più verde con un parco di 5.000 metri quadrati a ridosso del fiume Cosa

Frosinone

Un parco di 5.000 metri quadrati a valle dell’ascensore inclinato nell’ottica della riqualificazione delle sponde del fiume Cosa. Grazie alla Regione Lazio, che ha ceduto al Comune, in comodato d’uso gratuito per 99 anni (con tacito rinnovo alla scadenza), un’area a ridosso dell’impianto di risalita, l’Assessorato all’Ambiente, guidato dal vicesindaco Francesco Trina, ha elaborato, avvalendosi del contributo dell’agronomo dell’ente Giuseppe Sarracino, un progetto che prevede la sistemazione a verde della zona e la messa a dimora di numerosi alberi.

"Dopo aver recuperato Fontana Tonica - dichiara Trina - oggi siamo in grado di regalare ai cittadini un’altra piccola oasi. Inizialmente, saranno previste solo delle piante di diversa specie, ma contiamo successivamente di dotare il giardino anche di un parco giochi per bambini. L’aspetto positivo è che per i lavori non saranno utilizzate le risorse del Bilancio, ma i proventi delle sanzioni comminate per abusi edilizi e per la loro demolizione. Una volta che ci saremo occupati di questa pratica, passeremo al parco dell’acqua, un’altra area di circa 3 ettari, nei pressi di Ponte la Fontana".

L’assessore annuncia poi che i primi di aprile si saprà se il progetto presentato nell’ambito del bando europeo “Riverlife” per ulteriori interventi sul fiume Cosa sarà finanziato o meno.

"In ballo ci sono circa 500.000 euro - aggiunge - Speriamo do aver fatto un buon lavoro. Nel frattempo, stiamo programmando la creazione di una pista ciclopedonale di circa 800 metri che da via Aldo Moro arrivi fino all’ascensore inclinato".

Trina ricorda infine i 20.000 euro messi a disposizione dall’amministrazione per incentivare la conversione a metano o gpl di 200 auto a benzina euro 1, 2, 3 e 4.
"In questa prima fase, saranno duecento i veicoli a benzina che potranno accedere agli incentivi - precisa - ma l’obiettivo è quello di raggiungere i mille nel biennio 2016/2017".
Il bando approvato dalla Giunta, denominato “Io guido ecologico: liberiamo l’aria di Frosinone”, ha destinato allo scopo la somma ricavata dai controlli sugli impianti di riscaldamento, stabilendo inoltre che il fondo è destinato ai soli residenti della città di Frosinone.
Nei prossimi giorni verrà pubblicato un avviso pubblico per la prenotazione degli incentivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400