Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Nel centro storico sabato e domenica torna

Il centro storico di Frosinone

0

Dal 10 aprile speciali aree pedonali con il progetto "Cerchiamo il centro"

Frosinone

Un nuovo modo di intendere le aree pedonali. L’assessore alla Riqualificazione del Centro storico Rossella Testa (nella foto) punta a rivoluzionare il concetto di strada, intesa come segmento che ha un inizio e una fine, destinata esclusivamente ai cittadini. E lo sta facendo attraverso il progetto “Cerchiamo il centro”, che partirà il prossimo 10 aprile per proseguire fino al 5 giugno.

"L’obiettivo dichiarato del mio Assessorato - dice - è chiaro: riqualificare il centro storico. Sin dal conferimento di questa delega, ogni azione compiuta è stata indirizzata al raggiungimento di questo obiettivo. Tanti gli eventi e le iniziative messe in campo per far tornare a pulsare il cuore della nostra città. Nelle ultime settimane tutti i miei sforzi si stanno concentrando sul progetto “Cerchiamo il centro”, che ambisce a rivoluzionare il concetto di aree pedonali e di fruizione della città e dello spazio urbano, con modalità finora mai viste. Il “Cerchiamo” del titolo indica la presenza non di percorsi con un inizio e una fine, ma di veri e propri circuiti che alternano la pedonalizzazione a interventi di “traffic calming”, con precedenza al pedone".

Questi circuiti ospiteranno una serie di eventi (spettacoli, animazione per bambini, laboratori mercatini, degustazioni...) pensati per divertire, intrattenere e incuriosire i concittadini mentre passeggiano tra i vicoli e le piazze del centro storico. L’obiettivo principale è promuovere una nuova fruizione dello spazio urbano su cui si concentra il patrimonio culturale del centro storico.

Il concetto di area pedonale - aggiunge l’assessore - è quindi sostituito dall’idea di suddividere la città in cerchi in cui, tutte le domeniche dal 10 aprile al 5 giugno dalle 10 alle 20 (esclusa domenica 1 maggio), sarà possibile seguire una sorta di percorso punteggiato di attività pensate per i grandi e per i più piccoli. Si tratta di un progetto ambizioso con obiettivi a breve e a lungo termine a configurazioni variabili. Tutto questo sarà possibile grazie agli innumerevoli portatori di interesse culturale, economico e sportivo della città. Un contributo fondamentale sarà dato dalle scuole. L’istituto Norberto Turriziani, nato dall’aggregazione del Liceo Classico e dell’istituto Magistrale, l’istituto Angeloni e il liceo artistico Bragaglia saranno i veri protagonisti. Da segnalare - conclude l’assessore Rossella Testa - anche le mostre e i progetti dei docenti Paolo Culla e  Sbardella con gli alunni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400