Un pulmino “Welfare”. Il Comune di Ripi ha ricevuto un mezzo per il trasporto delle persone diversamente abili. Nuovo, attrezzato, bianco, con le insegne comunali e l’iscrizione “servizi sociali”. Si tratta dell’atto finale del progetto “Welfare”, dovuto alla legge regionale 19/03, “Misure per la promozione, il consolidamento, la qualificazione e la diffusione di servizi e strutture per il miglioramento e lo sviluppo della condizione lavorativa delle persone diversamente abili e la valorizzazione del ruolo degli Enti locali”. Un progetto promosso dai Comuni di Ripi (capofila) e Boville Ernica, con il supporto del Consorzio Innopolis. 

Con “Welfare” i comuni in questione sono intervenuti sulla formazione e l’inserimento lavorativo dei disabili. Dal settembre del 2014, 12 persone con disabilità hanno seguito diversi corsi, tra i quali quelli di Inglese e Informatica. A partire dal 16 marzo 2015, per i partecipanti è stato avviato il tirocinio pratico presso diverse strutture e servizi dei due Comuni. 

“Welfare” è stato possibile grazie a un finanziamento regionale di 150.000 euro. È grazie a tutto questo che il Comune di Ripi si è dotato del pulmino adibito al trasporto disabili. Il sindaco Roberto Zeppieri è stato presente in tutte le fasi di “Welfare”, anche presenziando i pomeriggi di corso: "Io, l'assessore ai servizi sociali Laura Recine e tutta l'amministrazione siamo soddisfatti per il buon lavoro di squadra e l’ottimo risultato ottenuto per tutta la cittadinanza ripana. Per il successo dell’iniziativa, per favorire inclusione sociale e lavorativa, è stato determinante coinvolgere familiari, imprese e territorio".