Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La psicopatia: infanzia e adolescenza tappe fondamentali
0

La psicopatia: infanzia e adolescenza tappe fondamentali

Frosinone

La psicopatia scoperta nel lontano 1941 da Cleckley è definita come una persona incapace di provare empatia, rimorso, senso di colpa e improntata allo sviluppo di relazioni basate solo attraverso la manipolazione, sfruttamento e in casi estremi anche con violenza e aggressività per mancanza di autocontrollo ed eccessiva impulsività.

La parola psicopatia spesso ci spaventa, soprattutto se associata ad una particolare fascia di età.

Sembra quasi impossibile parlare di tratti psicopatici nell’infanzia e nell’adolescenza, ma già intorno agli anni 90 la letteratura ha individuato una costellazione di tratti che, se presenti fin dall’età scolare, associati al disturbo della condotta, possono essere in grado di predire la psicopatia.

Fondamentale è prevenire la psicopatia, soprattutto per il contesto in cui viviamo, perché spesso queste personalità sono dotate di notevoli talenti personali che permettono di avere addirittura una carriera di successo e una tranquillità economica e inoltre ad oggi non esiste cura che possa far guarire da questo disturbo.

L’unico strumento è prevedere l’entità già durante l’infanzia.

Sono tratti a tutti gli effetti diagnosticabili come ci conferma l’ultimo manuale diagnostico (DSM-5):

 

Mancanza di empatia

Mancanza di senso di colpa

Mancanza di rimorso

Affettività superficiale

Mancanza di interesse rispetto al proprio andamento scolastico

 

Intervenire su questi tratti precocemente potrebbe aiutare a non sviluppare una personalità psicopatica in età adulta.

Ciò è possibile lavorando su abilità socio-cognitive del bambino che permettono il riconoscimento delle emozioni e l’importanza della componente relazionale.

Rilevante è l’osservazione e la collaborazione tra scuola e famiglia, contesti di vita che il bambino o l’adolescente vive quotidianamente e dove è possibile notare comportamenti o situazioni predittivi allo sviluppo futuro di psicopatia.

Mi permetto, concludendo, di  suggerirvi di trascorrere, nei limiti del possibile, del tempo di qualità con i vostri figli per permettere un'attenta osservazione sia di come si comportano ma soprattutto per trasmettere l’ingrediente fondamentale di ogni relazione: l’amore verso se stessi e verso gli altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400