Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Niente fuochi all'aperto, ma i falò di San Giuseppe sono salvi

Un falò allestito in occasione della festa di San Giuseppe

0

Niente fuochi all'aperto, ma i falò di San Giuseppe sono salvi

Ceprano

L'ordinanza antismog del sindaco che regolamenta l'accensione dei fuochi sul territorio non bloccherà i tradizionali falò di San Giuseppe. Il sindaco Marco Galli, spegnendo (è proprio il caso di dirlo) ogni polemica sul nascere, ha firmato una deroga al divieto di accendere fuochi all’aperto per poter rispettare la tradizione del19 marzo. Il sindaco ha annunciato la decisione su Facebook aggiungendo qualche commento. Se la prende con la "maleducazione di pochi indisciplinati", con "chi parcheggia in divieto di sosta o sui marciapiedi, imbratta i muri, fa schiamazzi di notte, accende fuochi ad ogni ora giustificandosi con la mancanza di controlli. Basterebbe un po’ di educazione e di buona volontà". In ogni caso, spiega Galli, la tradizione dei falò di San Giuseppe è salva: "Ho firmato una specifica deroga all'ordinanza che regolamenta l'accensione dei fuochi per bruciare le sterpaglie e gli scarti delle potature, fissata dalle 6 alle 11; di qui la necessità di una deroga per garantire che la tradizione di San Giuseppe possa proseguire, per cui nelle giornate del 18 e 19 marzo non varranno le restrizione orarie stabilite dall'ordinanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400