Dal buco nero della disoccupazione si può riemergere. Lo hanno dimostrato alcuni ex dipendenti della Videocon che ieri mattina, firmando una convenzione con il comune di Ceccano, possono orgogliosamente dire di avere, finalmente, un’altra occasione.
In un’aula consiliare piena hanno firmato il sindaco Caligiore e Marco Aversa della cooperativa Videocoop.
Lo hanno fatto davanti alla consigliera regionale Daniela Bianchi, alla giunta al completo e a Loreto D’Emilio intervenuto a nome del vescovo Spreafico, che con la diocesi ha dato una mano concreta alla cooperativa.
Il comune concede una porzione di struttura prefabbricata (vicino alla mediateca) con annesso piazzale, già omologata e registrata come centro Raee da destinare alla realizzazione di un impianto per il deposito e il trattamento dei materiali elettrici ed elettronici. La concessione ha durata di trenta giorni e il canone mensile sarà di 317 euro che verrà scomputato con gli interventi di completamento della struttura a carico della stessa cooperativa.
Sul fronte lavorativo, dunque, anche a Ceccano qualcosa si muove.