Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Droga, due patteggiamenti e otto rinvii a giudizio

Il tribunale di Frosinone

0

Spaccio di droga, maxi processo: due patteggiamenti e otto rinvii a giudizio

Frosinone

Prima udienza e prime condanne, seppur con il patteggiamento, per il nuovo gup del tribunale di Frosinone. Il giudice Pierandrea Valchera ha condannato due dei dieci imputati, accusati di spaccio di droga, nell’ambito dell’operazione Vetus. Hanno scelto di patteggiare Pierluigi Alessandro Micheli, 30 anni, di Ceccano, difeso dall’avvocato Calogero Nobile, e Davide Ceccarelli, 24, di Frosinone, difeso dall’avvocato Raffaele Maietta.

Al primo, al quale erano contestati sette episodi di cessione di hashish e marijuana per un controvalore, alla volta, dai 10 ai 50 euro, è stata inflitta una pena di un anno e mezzo. Contestualmente gli sono stati revocati gli arresti domiciliari, sostituiti dall’obbligo di firma. A Ceccarelli il giudice ha inflitto tre anni e otto mesi. A lui erano contestati tre episodi di cessione di cocaina, per un valore dai 25 ai 100 euro per volta, oltre a due cessioni di hashish e a un sesto episodio per il quale né la sostanza né il quantitativo sono stati precisati. I fatti risalgono al 2014.

Sono invece stati rinviati a giudizio gli altri otto. Si tratta di Pasquale Cimonte, 45, di Ceccano, difeso dall’avvocato Tony Ceccarelli, Federico Mingarelli, 30, di Arnara, difeso dall’avvocato Mauro Roma, Claudio Gratis, 22, di Ceccano, difeso dall’avvocato Filippo Misserville, Elza Reali, 40, di Frosinone, difesa dall’avvocato Luigi Tozzi, Annalisa Scuto, 23, di Alatri, difesa dall’avvocato Marco Maietta, Lorenzo Liburdi, 24, diGiuliano di Roma, Luca Puccio Scuto, 19, di Alatri, e Manuela Ventre, 32, di Settefrati, questi ultimi difesi dall’avvocato Giorgio Picchi. A questi vengono contestati degli episodi di cessione di sostanze stupefacenti, risalenti al periodo che va da febbraio a maggio del 2014. Si tratta per lo più di cannabis, marijuana (in questo caso rinvenuta all’interno di una moto) e hashish. Al solo Cimonte è contestata la cessione di cocaina. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400